QR code per la pagina originale

Chi compra pubblicità su Google?

Una ricerca mette in chiaro i settori dell'industria che più degli altri hanno investito con convinzione nella pubblicità su Google nel corso del 2011.

,

Il 96% delle entrate di Google proviene dalla pubblicità: si parla di una cifra pari a circa 38 miliardi di dollari guadagnati in base all’advertising acquistato dalle varie aziende nell’arco del 2011. Ma chi è che investe e contribuisce all’impero dell’azienda di Mountain View?

L’advertising proposto da Google va a toccare praticamente tutti i settori del mondo professionale, ma vi sono alcuni segmenti dell’industria che fruiscono maggiormente dello stesso. Secondo i dati diffusi nelle scorse ore, nel 2011 il settore della finanza e assicurativo è proprio quello che ha investito maggiormente sulla pubblicità di Google: si parla di ben 43,7 milioni di dollari spesi soltanto da State Farm, che guida la classifica delle aziende che hanno investito più denaro rispetto alle altre. Nella seconda posizione figura Progressive, con 43,1 milioni di dollari investiti, seguita da GEICQ con 23,7 milioni, Quickn Loans con 21,1 milioni di eHealthInsurance con 20,6 milioni.

Il secondo settore che ha speso maggiormente in pubblicità nel corso dell’anno da poco conclusosi è quello della vendita dei beni, con Amazon che guida la classifica con 55,2 milioni di dollari investiti; piccola nota curiosa risiede nel fatto che il gruppo di Jeff Bezos non ha speso soprattutto per pubblicizzare il lancio del Kindle Fire, ma a sorpresa per sponsorizzare il DVD della danza Zumba, ovvero un allenamento da fare in casa per tenersi in forma. Seguono rispettivamente eBay con 42,8 milioni spesi, Macys con 35,6 milioni, Sears con 34,3 milioni e Jcpenney con 30,9 milioni.

Al terzo posto tra i maggiori investitori nell’advertising di Google figura il settore dei viaggi e del turismo, con Booking.com che ha investito 40,4 milioni di dollari nel 2011, seguito da Expedia con 28,9 milioni, Kayak con 28,7 milioni. Le keyword maggiormente utilizzate sono state New York hotels (con un costo per click di 7,68 dollari), Plane Tickets (6,95 dollari), Cheap hotels (5,94 dollari), rentar car deals (5,37 dollari) e last minute flights (2,46 dollari). Nel quarto posto figura invece il settore del lavoro e dell’istruzione, con l’Università di Phoenix che ha investito 46,9 milioni di dollari in Google Adwords, mentre chiude la top five il settore Casa e Giardini, con Lowe’s che ha speso 59,1 milioni di dollari in pubblicità.

Chiudono la classifica l’industria dei computer e dell’elettronica di consumo, con in testa Hewlett-Packard che ha investito 33,3 milioni di dollari, quella dei veicoli (Cars.com ha speso 21,3 milioni di dollari), del business (Unline ha investito 35,1 milioni di dollari) e, infine, delle occasioni e dei regali (1-900-flowers.com in testa con 30,8 milioni di dollari).

Fonte: VentureBeat • Immagine: Nowsorcing • Notizie su: