QR code per la pagina originale

Apple, rilasciato OS X Lion 10.7.3

Apple ha reso disponibile OS X Lion 10.7.3, versione dedicata principalmente al bug fixing ed al miglioramento delle performance del mondo Mac.

,

Dopo diverse settimane di gestazione, accompagnate da una serie di anteprime mostrate agli sviluppatori di tutto il mondo, Apple ha ufficialmente rilasciato OS X Lion 10.7.3, ultima edizione del sistema operativo dedicato al mondo Mac. Trattasi di una release non particolarmente ricca di novità di primo piano, in quanto orientata principalmente alla correzione di una serie di bug e vulnerabilità, oltre che al miglioramento di specifiche feature.

L’ultimo rilascio porta con sé il supporto a nuove lingue quali Catalano, Croato, Greco, Ebraico, Rumeno, Slovacco, Thai ed Ucraino, migliora la compatibilità con il mondo Windows, in particolar modo per quanto concerne la condivisione di file e la stampa di documenti realizzati con Microsoft Office, corregge alcuni problemi in termini di performance relative a schede video ATI in alcuni modelli precedenti di iMac ed apporta alcuni miglioramenti nella gestione delle reti Wi-Fi in seguito alla ripresa delle attività a partire dalla modalità di stand-by.

L’elenco dei cambiamenti apportati dagli ingegneri della mela morsicata include poi l’introduzione della compatibilità con i file RAW provenienti da nuovi modelli di fotocamere, correzioni nella gestione di reti SMB ed una serie di innovazioni relative ai servizi di directory. All’interno del pacchetto di installazione di Lion 10.7.3 figura anche Safari 5.1.3, del quale Apple non ha reso disponibili quelli che sono i cambiamenti principali, benché sia presumibile che siano stati apportati principalmente miglioramenti in termini di performance e sicurezza.

OS X Lion 10.7.3 è disponibile mediante il tradizionale strumento Aggiornamento Software accessibile attraverso il menù della mela oppure può essere scaricato direttamente dal sito web di Apple. L’update mediante il tool di aggiornamento automatico pesa all’incirca 730 MB. Prima dell’installazione la società di Cupertino suggerisce poi di effettuare una copia di backup dei propri dati mediante Time Machine, così da poter ripristinare la situazione pre-aggiornamento qualora sopraggiungano problemi.

Fonte
Via
Notizie su
Commenta e partecipa alle discussioni