QR code per la pagina originale

TIM adegua le sue tariffe all’IVA al 21%

,

TIM, contrariamente a quanto annunciato qualche tempo fa e cioè che si sarebbe fatto carico, almeno momentaneamente, dell’aumento dell’IVA al 21%, ha deciso di cambiare le carte in tavola e con un comunicato sul suo sito ufficiale, annuncia aumenti sulle tariffe proprio a causa dell’IVA al 21%. Nel comunicato si legge che già a partire dal 15 gennaio 2012 sono scattati gli adeguamenti tariffari per le offerte prepagate e che tutti i prezzi oggi presenti sul portale TIM sono già stati aggiornati alla nuova aliquota del 21%.

Leggiamo quindi assieme il comunicato ufficiale di TIM per capire meglio la posizione del gestore.

Con l’approvazione della Manovra Finanziaria (legge di conversione del d.l. 138/2011), a partire dal 17 settembre 2011 l’aliquota ordinaria IVA viene innalzata dal 20 al 21%.

Clienti Ricaricabili
TIM informa che a partire dal 15 gennaio 2012 i prezzi delle offerte prepagate saranno adeguati, in ottemperanza a quanto stabilito dalla manovra finanziaria (legge di conversione del d.l. 138/2011), alla nuova aliquota ordinaria IVA al 21%.

Dal 16 gennaio 2012 per informazioni e dettagli sulla tua offerta puoi entrare nell’Area Clienti 119 Self Service del sito Tim.it o rivolgerti ai Punti di Vendita TIM.

Clienti con Abbonamento
Tutti i prezzi indicati nelle offerte in abbonamento tengono conto di un’aliquota IVA aumentata dal 20% al 21% e di un bonus pari all’aumento dell’IVA che TIM Le accrediterà sul Suo rendiconto telefonico emesso a marzo 2012.

Notizia che non farà certo piacere ai clienti TIM.

Notizie su: