QR code per la pagina originale

iTunes Match censura ai brani espliciti

Apple censura automaticamente su iTunes Match quei brani contenenti testi troppo espliciti, ma si tratta di un bug.

,

Apple sta involontariamente apportando una forma di censura al proprio iTunes Match. Alcuni brani musicali realizzati da rapper statunitensi, e contenenti parole troppo esplicite, verrebbero infatti automaticamente sostituiti con versioni “pulite” delle stesse canzoni.

La notizia proviene da Cult of Mac ed è stata confermata da svariate fonti sul Web, dopo alcune prove fatte per comprendere se fosse un problema che riguardasse un singolo rapper o meno. Invece, Mashable ha notato che su iTunes Match era stato caricato un intero album con testi espliciti di Jay-Z – “The Black Album” – prontamente sostituito da una versione non contenente quelle parole non adatte ad un pubblico di minori. Cult of Mac ha invece riscontrato la medesima forma di censura in brani di Kanye West e Ice Cube.

Il problema sembrava risiedere in un filtro troppo severo che Apple avrebbe deciso di utilizzare per il servizio musicale: versi che inneggiano a sesso sfrenato, parolacce e offese riscontrate nei brani musicali non sarebbero graditi a Cupertino, che pertanto opterebbe per rimuovere tali versioni dalle librerie di iTunes Match e dalle playlist dei loro proprietari, i quali si ritrovano con delle versioni più educate delle stesse canzoni, epurate da quei termini reputati offensivi.

Tuttavia, Apple ha confermato la questione tramite la voce di Eddy Cue, il vice presidente del reparto Internet software e servizi, il quale ha spiegato che si tratta di un bug, pertanto l’azienda tenterà di provvedere al più presto ad una soluzione. Si ricorda che iTunes Match non è però ancora stato lanciato in Italia, ma che sarà disponibile presto.

Notizie su: ,