QR code per la pagina originale

RIM offre Playbook in cambio di applicazioni

RM offre un BlackBerry Playbook in regalo agli sviluppatori Android che portano le proprie app sul marketplace per device BlackBerry.

,

La prossima versione del sistema operativo installato nei tablet BlackBerry Playbook permetterà agli sviluppatori Android di convertire le applicazioni pensate per il sistema operativo Google e pubblicarle su BlackBerry App World. Per incentivare le aziende, Research In Motion ha quindi deciso di offrire una copia dell’ultima edizione del PlayBook a tutti gli sviluppatori Android che pubblicheranno un’applicazione su App World entro il 13 febbraio.

L’obiettivo è chiaramente quello di alimentare la diffusione di nuove applicazioni sullo store virtuale dei BlackBerry così da rimettere in piedi un marchio che ha faticato parecchio negli ultimi mesi tra disservizi e gravi perdite di quote di mercato in favore di Apple e Android. Quasi sarcasticamente, potrebbero essere gli sviluppatori del sistema operativo Google a gettare l’ancora di salvezza per i tablet BlackBerry Playbook. Per questo, come si legge sul blog ufficiale per sviluppatori RIM, chi convertirà un’app Android su App World fino al 13 febbraio riceverà in regalo proprio un Playbook.

Naturalmente, RIM offre tutto il supporto possibile per l’eseguimento dell’operazione, attraverso una pagina ufficiale che elenca le linee guide da seguire per la corretta pubblicazione della propria applicazione Android su App World.

Ci sono ovviamente rigide regole alle quali sottostare, come la rimozione di qualunque riferimento, compresi i link all’Android Market, al sistema operativo rivale dal programma prima di venderla su Playbook, ma è un prezzo che molti sviluppatori saranno disposti a pagare pur di aver un mezzo in più per esplorare un nuovo universo con il quale confrontarsi.

Un’offerta, peraltro, emblematica dello scarso successo raccolto dalla prima versione del tablet RIM: in attesa delle release di rilancio, la prima iterazione è utilizzata come debole moneta di scambio per raccogliere app con cui arricchire un app store troppo debole per essere appetibile.

Chi intende partecipare al progetto può far riferimento all’apposita pagina ufficiale.

Notizie su: