QR code per la pagina originale

Volunia, il motore di ricerca social tutto italiano

,

Volunia sta finalmente per diventare realtà. Volunia è un progetto di un motore di ricerca per il Web alternativo a Google, Bing, Yahoo e agli altri nomi noti, tutto italiano. L’idea è di Massimo Marchiori, guru del settore delle ricerche su internet, inventore per capirci di HyperSearch che è la base su cui è nato per esempio il noto page rank. Volunia sta per aprire e c’è chi è già riuscito a provarlo in anteprima e da quello che è trapelato siamo di fronte a una nuova rivoluzione.

Volunia infatti non sarà solo un generico nuovo motore di ricerca, perché farà suo l’aspetto sociale del web, quello che del resto oggi è uno dei cardini principali di tutto il mondo virtuale.

Se i dettagli gli sapremo tra poche ore quando ci sarà la presentazione ufficiale, quello che è trapelato basta per suscitare la curiosità di tutti. Volunia per capirci meglio sarà un ibrido tra un motore di ricerca e un social network. Il Sole 24 Ore che ha potuto testarlo in anteprima sottolinea come accanto a ogni risultato della ricerca appaia una sorta di bottone social che si colora di rosso se il sito presenta persone collegate e il motore di ricerca può specificare anche quante persone sono connesse in quel momento.

Inoltre il motore di ricerca crea una mappa attiva del sito, mostrando dove gli utenti si muovono. Insomma una vera rivoluzione che non finisce certo qui. Infatti con gli utenti che stanno utilizzando Volunia si potrà chattare, mandarsi messaggi diretti e chiedere addirittura l’amicizia in pure stile social.

Ma queste sono solo alcune delle golose novità che verranno svelate nelle prossime ore. Il motore di ricerca una volta ufficializzato, verrà aperto piano piano a tutti gli utenti del web. Volunia appare dunque come un prodotto innovativo, al passo con i tempi e che potrebbe anche ispirare gli stessi social network, tuttavia c’è anche chi si chiede come questo nuovo motore di ricerca gestirà le informazioni. Volunia infatti necessità di un maggior grado di condivisione di informazioni e qui entra il tanto discusso tema della gestione della privacy su internet ai tempi del social network.

Notizie su: