STARTUP BUS NEWS
QR code per la pagina originale

Google Chrome sbarca su Android

Google ha annunciato la disponibilità di Chrome per dispositivi Android 4.0, riproponendo molte feature già viste nell'edizione desktop.

,

Dopo aver conquistato in poco più di tre anni il secondo posto nella classifica dei browser più utilizzato nel settore desktop, spodestando un nome di lungo corso quale Firefox, Google Chrome è pronto a tuffarsi nel mondo dei dispositivi mobile: l’azienda di Mountain View ha infatti presentato sul proprio blog ufficiale una prima edizione beta dell’applicazione per la navigazione Web dedicata alla piattaforma Android.

Chrome per Android su tablet e smartphone

Chrome per Android su tablet e smartphone

Compatibile esclusivamente con l’edizione Ice Cream Sandwich 4.0 del robottino verde, Chrome per Android porta su smartphone e tablet molte delle caratteristiche peculiari del browser del gigante delle ricerche, rappresentando di fatto il punto di incontro di due dei più importanti progetti lanciati dall’azienda negli ultimi anni. Al suo interno figura ad esempio il motore JavaScript V8, lo stesso presente nella versione desktop del browser, il quale offre prestazioni sensibilmente superiori rispetto all’applicazione predefinita per la navigazione tramite dispositivi Android.

Dalla versione per ambienti desktop di Chrome vengono poi riprese altre funzionalità quali ad esempio la navigazione a schede, la modalità di visualizzazione anonima delle pagine e la possibilità di utilizzare il proprio account Google per la sincronizzazione di una serie di informazioni quali i segnalibri, le password ed altro ancora. Chrome per Android, insomma, rappresenta per certi versi la naturale estensione dell’applicazione in chiave mobile, settore che intende arricchire con una nuova esperienza d’uso durante la navigazione nel Web.

L’utilizzo dell’accelerazione hardware consente al browser di velocizzare sensibilmente il rendering delle pagine, mentre qualora sia disponibile una connessione Wi-Fi è possibile sfruttare un sistema per il precaricamento dei risultati mostrati nelle ricerche, allo stesso modo di quanto possibile fino ad oggi con la versione desktop di Chrome. La presenza di API nate in contemporanea con Ice Cream Sandwich, poi, rendono l’utilizzo del browser sostanzialmente impossibile con versioni precedenti di Android, dal cui Market è già possibile scaricare ed installare la versione beta dell’applicazione.

Commenta e partecipa alle discussioni