QR code per la pagina originale

San Valentino: pericolo truffe online

Attenzione alle truffe online per San Valentino: sui social network come Facebook e Twitter non mancheranno.

,

Attenzione alle finte cartoline e ai link che circoleranno nelle prossime ore in occasione di San Valentino: i cyber criminali dovrebbero colpire moltissimi computer sfruttando la curiosità degli innamorati che si preparano a trascorrere la giornata dedicata all’amore. È quanto rivelano gli esperti di sicurezza informatica Eset Nod32, ovvero una delle maggiori società produttrici di software antivirus.

I social network – soprattutto Facebook e Twitter – sono attualmente il più diffuso strumento di attacco ai computer da parte degli hacker: tutti i link e le immagini a tema San Valentino, specialmente i messaggi accattivanti dove vengono offerti prodotti speciali e scontati così da provvedere a eventuali regali last minute, dovrebbero essere esaminati con attenzione per evitare di cadere nella trappola delle truffe online.

Attenzione soprattutto a quei messaggi che vi inviteranno a visitare pagine Web attraverso servizi di reindirizzamento, come ad esempio bit.ly, tinyurl e altri. Tali servizi non sono di per sé malevoli ma potrebbero celare eventuali truffe o malware. Bisognerebbe valutare anche con attenzione le cartoline elettroniche di San Valentino, che potrebbero avviare in automatico download di malware sul PC dell’ingenuo utente.

Eset Nod32 avvisa inoltre circa le offerte di matrimonio sulla email che in gergo si chiamano “sposa russa“. Per molti single, San Valentino rappresenta l’occasione perfetta per trovare l’anima gemella, ma attenzione a questi messaggi truffa dove i cracker si fingono belle donne in cerca di amore, ma in verità desiderano solo strappare agli utenti dati personali e bancari.

Se San Valentino rappresenta dunque un’occasione in più per ricoprire di regali – reali o virtuali – la persona amata nel giorno più dolce dell’anno, bisogna assolutamente tutelarsi ed evitare che un gesto sprovveduto – qual è il click di link non sicuri o l’apertura di email potenzialmente ingannevoli – costituisca una minaccia per il proprio computer e non solo.

Notizie su: