QR code per la pagina originale

Apple supera i 500 dollari per azione

Apple ha superato al NASDAQ i 500 dollari per azione e ha una capitalizzazione di mercato di 460 miliardi di dollari: traina la crescita i risultati del Q1 2012.

,

Inarrestabile Apple: per la prima volta nella sua storia, l’azienda di Cupertino ha sfondato il muro dei 500 dollari per azione. Al NASDAQ, il titolo della Mela (AAPL) è infatti riuscito a toccare quota 501,66 dollari; trattasi di un nuovo record in Borsa, e per fare un esempio pratico una sola azione di Apple oggi vale più di un iPad 2 da 16 GB nella versione WiFi.

La valutazione di Apple è oggi pari a 460 miliardi di dollari e, in sostanza, la creatura co-fondata da Steve Jobs vale 70 miliardi di dollari in più del gigante petrolifero Exxon Mobil, la cui capitalizzazione di mercato è pari a 397 miliardi di dollari. Apple vale poi più di Samsung, Nokia, HTC, Motorola Mobility, RIM, Sony e LG messi insieme, ovvero tutti i propri maggiori competitor operanti nel mercato smartphone.

Ma cosa ha spinto le quotazioni Apple al NASDAQ? Semplice, i risultati finanziari del primo quarto 2012 che l’azienda di Tim Cook ha reso pubblici lo scorso 24 gennaio, superiori alle attese degli analisti e pari a un utile netto di 13,06 miliardi di dollari su ricavi di 46,33 miliardi. Da allora, infatti, Apple è riuscita a mettere a segno 11 rialzi su 14 sedute in Borsa. Non sembra incidere negativamente sull’andamento del titolo AAPL il contenzioso che la Mela si trascina ormai da mesi con Samsung per una presunta violazione di alcuni brevetti per tecnologie legate agli smartphone.

Se il presente è d’oro per Apple, il futuro potrebbe essere ancora più roseo dato che gli investitori in Borsa puntano ora su nuove fiches che Cupertino dovrebbe sfoderare presto: si parla del lancio di iPad 3, terza generazione del tablet attesa per il mese di marzo, e di un futuro iPhone 5, probabilmente in arrivo nella seconda metà del 2012.

Una corsa inarrestabile quella della Mela che probabilmente punta a un obiettivo ben definito: quello di raggiungere il record di capitalizzazione di mercato di Microsoft, che si ricorda un tempo valeva 583 miliardi di dollari. Apple ha ancora qualche piccolo passo da fare prima di diventare l’azienda più importante di tutti i tempi. L’obiettivo sembra però mese dopo mese sempre più vicino.

Notizie su: