QR code per la pagina originale

iPad: i medici europei lo amano

Più di un quarto dei medici europei ha ammesso di utilizzare un iPad durante il loro tempo professionale.

,

Un nuovo studio dimostra che il 26 percento dei medici europei possiede un iPad e spende un quarto del proprio tempo professionale proprio sul device, mentre un altro 40 percento annuncia che ha in mente di acquistarne uno entro i prossimi sei mesi.

La ricerca è stata condotta da Manhattan Research nell’ultimo trimestre del 2011 intervistando 1,207 medici in Gran Bretagna, Germania, Francia, Spagna e Italia per quantificare quanto tempo venga speso da questi online durante il loro lavoro, come per scoprire quali siano i dispositivi più utilizzati per accedere appunto alla rete.

In totale, circa il 27 percento degli intervistati ha ammesso di fare uso di un iPad durante l’uso professionale di Internet, sebbene continuino a dominare ovviamente computer e laptop con il 55 percento e gli smartphone relegati all’ultimo posto con il 18 percento delle preferenze.

La maggior parte di loro utilizza un tablet Apple principalmente per consultare referenze e giornali medici online, oltre che per guardare video, mentre altri ne sfruttano il potenziale anche per educare i propri pazienti.

Dallo studio si apprende che i medici proprietari di un iPad provengono per il 31 percento dal Regno Unito, seguito da Germania e Francia pari con il 28 percento. Infine, l’Italia con il 21 percento e la Spagna distaccata di una sola lunghezza.

L’iPad come strumento medico è un’abitudine che si sta sempre più diffondendo negli ultimi tempi, specialmente grazie alla pubblicazione di applicazioni specifiche studiate da aziende sanitarie che permettono, tramite il device, di eseguire un certo numero di procedure complesse, compresi calcoli farmaceutici, diagnosi di radiologia e referenze generali.