QR code per la pagina originale

Panasonic Smart Viera 2.0, nuove TV come computer

Panasonic Smart Viera 2, televisori HD sempre più connessi a internet, che diventano ora server e che si avvicinano più ai PC.

,

Le piattaforme smart TV, le cui qualità hanno finora stentato a decollare in Europa, stanno lentamente e faticosamente conquistandosi uno spazio nel mondo dell’intrattenimento domestico e lo stanno facendo grazie agli sforzi dei principali produttori, che hanno investito consistenti risorse per migliorare le loro offerte di servizi da fruire sulle nuove TV connesse. È questo il caso, ad esempio, di Panasonic e della sua piattaforma Smart Viera 2.0.

In occasione della presentazione dei modelli di TV della gamma 2012 il costruttore giapponese ha parlato approfonditamente delle nuove potenzialità offerte da Smart Viera, mostrando una profonda integrazione, anche a livello hardware, con i nuovi modelli di quest’anno.

Panasonic ha innanzitutto integrato il supporto alla connettività Wi-Fi su quasi tutti i modelli della gamma 2012, ha montato un nuovo processore dual core, più potente e veloce rispetto a quello dei prodotti 2011 e destinato ai modelli della gamma WT50 e della gamma VT50, arricchendo poi la dotazione software con l’implementazione di un nuovo browser con supporto a Flash e a HTML 5 per la navigazione sul Web direttamente dal TV e con un’applicazione dedicata agli smartphone Android e ai dispositivi iOS di Apple.

La nuova app, oltre a consentire di gestire il televisore tramite smartphone, funzione utile soprattutto quando si naviga sul Web visto che in quel caso l’uso del telecomando tradizionale è macchinoso, consente anche di inviare file multimediali dallo smartphone al TV tramite un semplice swipe verso l’alto, dando modo di visualizzare sullo schermo del televisore i file presenti sul dispositivo mobile.

I modelli di fascia alta di Panasonic diventano inoltre dei veri e propri server DLNA, andando a riprodurre i contenuti memorizzati su un disco USB o su altri dispositivi collegati alla stessa rete, dando modo di visualizzare i canali televisivi su cui è sintonizzato il televisore sullo schermo dello smartphone, a cui il flusso audio-video viene inviato in streaming. In quel caso lo schermo del televisore viene disattivato, lasciando ovviamente attivo solo il sintonizzatore.

Con queste novità Panasonic avvicina il TV al mondo del computer e grazie al nuovo processore dual core utile per il multitasking offre la possibilità di estendere l’ambito di utilizzo oltre la fruizione dei canali televisivi.

Notizie su: ,