QR code per la pagina originale

Facebook: ritagliare e personalizzare la copertina del diario

Voglia di cover originali per il proprio profilo Timeline? Con Aviary Photo Editor è possibile modificare le immagini in pochissimi click.

,

Si ha voglia di cambiare la propria immagine di copertina ma Timeline non completa il caricamento? Probabilmente ha delle dimensioni diverse da quelle richieste da Facebook, il che rende tutto questo molto più complicato del semplice caricare una foto. Ieri però Aviary Photo Startup ha annunciato tramite il proprio blog un nuovo tool per il social network, con tanto di strumento di ritaglio progettato per cover.

Si tratta di un’app pensata proprio per la nuova Timeline, e consente di utilizzare l’editor di fotoritocco direttamente presente su Facebook. È possibile modificare le fotografie già disponibili sul social network, oppure caricarne una nuova, per realizzare copertine e presentare con pochi click la propria personalità a tutti gli amici tramite il proprio profilo.

Aviary però non è nuovo sul social network di Mark Zuckerberg: infatti esattamente un mese fa aveva lanciato un’applicazione di editing con 10 diversi effetti grafici, 20 adesivi applicabili tutte le volte che si vuole e 10 strumenti diversi, per modificare ogni tipo di fotografia su Facebook. Tutto ciò a che prezzo? Assolutamente gratuito: il tool era disponibile per tutti gli utenti, e anche adesso è a portata di click.

Basta infatti digitare nella barra di ricerca su Facebook “Aviary Photo Editor” e dare il consenso alla pubblicazione sul proprio profilo da parte dell’app. Gli autori specificano che chi ha già utilizzato questa applicazione in passato – ovvero il semplice photo editing – deve assicurarsi di svuotare il cache del browser Web per poter visualizzare l’aggiornamento che permette di ritagliare le immagini da inserire nella copertina.

Una volta dentro il vivo del tool, basta scegliere una foto tra quelle già caricate o da caricare. Al passo successivo è necessario selezionare lo strumento “Ritaglia” e scegliere “Photo Cover” per ritagliare a misura del riquadro per l’immagine di copertina. Basta poi trascinare il mouse per delineare l’area di ritaglio, premere “Applica”, poi “Salva”.

Tornando sul proprio profilo la copertina non sarà ancora modificata. Per far questo, è necessario il solito procedimento: Cambia Copertina, Scegli dalle foto e, dopo aver spuntato l’immagine creata con Aviary, si avvierà il caricamento.

Dal sito di Aviary si può ben notare che l’azienda si occupa normalmente di strumenti creativi web-based, e da poco ha iniziato ad aiutare l’utenza con le opzioni di editing. Unirsi al popolo di Facebook, creando un’app per modificare le fotografie direttamente dal social network e poi aggiornarla, adeguandola alle novità come Timeline, non sembra essere congruente con la strategia adottata finora da Aviary. Ma Paul Murphy, responsabile del settore Business Development dell’azienda, afferma:

«Per noi è una possibilità su Facebook: è così che la vediamo, piuttosto che una semplice applicazione su Facebook. È un’estensione sulla piattaforma di Zuckerberg dei nostri già avviati servizi offerti. Meglio questo, piuttosto che creare un sito di destinazione per Aviary, no?».

In altre parole, Aviary è l’applicazione più vicina all’avvio di una collaborazione con Facebook, senza in realtà collaborare. Il social network più usato al mondo non ha al momento un photo editor integrato, ma diverse altre applicazioni sono presenti, come Picnik di Google, con ben 3 milioni di utenti attivi al mese. Purtroppo – o per fortuna per Aviary – l’app di bigG su Facebook chiuderà i battenti ad aprile: la comunicazione è arrivata a gennaio. E quale migliore strategia, per un’azienda ben avviata, se non quella di entrare nell’universo delle app di Facebook?

Con Picnik fuori scena, gli utenti preferiranno in massa Aviary, perché a oggi risulta essere il photo editor più semplice da utilizzare sul social network in blu – aggiornato per Timeline. La speranza però è quella di divenire un giorno un’integrazione di Facebook, un editor di default per tutta l’utenza social.

Di certo, un tool così efficiente farà carriera. Dal menù è possibile sfogliare i vari album caricati, e dopo aver selezionato la foto da modificare le opzioni tra cui scegliere sono tantissime: contrasto, inserimento testo, luminosità, saturazione, disegno a mano, correzione occhi rossi e rotazione sono solo alcune delle tante possibilità offerte. E poi ci sono i filtri. Avete presente Instagram? Diciamo che i filtri di Aviary somigliano molto a quelli dell’app per mobile.

Notizie su: