QR code per la pagina originale

Prototype 2, anteprima di gioco

Prototype 2, la nuova creazione di Radical Entertainment, giocato in anteprima.

,

Il seguito del gioco d’azione open-world sviluppato da Radical Entertainment, il cui protagonista è una sorta di anti-supereroe, promette di migliorare il primo capitolo con più abilità, una capacità di movimento incrementata e la possibilità di costruirsi un vasto arsenale di armi e abilità biologiche devastanti. Abbiamo avuto l’opportunità di provare le prime due missioni di Prototype 2 in versione pre-beta, sperimentando un livello di azione e violenza portato all’estremo.

Prototype 2, in arrivo il 24 aprile, prende luogo 14 mesi dopo il predecessore, con la minaccia di una devastante arma biologica che ha messo in ginocchio New York, ora chiamata New York Zero o NYZ. La differenza principale che notiamo rispetto al primo capitolo è che l’eroe, Alex Mercer, qui è il nuovo cattivo. Infettato da un virus, è in possesso di straordinari superpoteri: può librarsi in aria, spara viticci organici dal suo corpo o addirittura, l’abilità più accattivante, riesce a consumare gli altri esseri umani assorbendone l’energia e acquisendo la capacità di assumere il loro aspetto.

La storia parte con Mercer che è accusato di essere lui stesso un focolaio del virus letale, con NYZ suddivisa in tre zone: Green militarizzata dal governo, Yellow in quarantena e infine Red, infetta e in preda al caos più totale.

Siamo subito gettati nell’azione della zona rossa, interpretando il nostro alter ego, il sergente James Heller. È immediatamente evidente la grande cura riposta nella riproduzione degli ambienti, uno dei passi avanti rispetto al primo capitolo: dettagli più ricchi e texture maggiormente curate. Una breve sequenza filmata ci mostra come Heller e la sua squadra siano attaccati da Mercer, che infetta il protagonista di Prototype 2 credendolo poi morto. In realtà Heller è vivo, viene recuperato dal governo e trasformato in una potente arma biologica contro la sua volontà, dopo aver mostrato una capacità naturale nel combattere il virus.

Mercer cerca di convincere Heller che l’epidemia è frutto di un complotto del governo dopo averlo liberato, ma il nostro protagonista in ogni caso accusa il primo di essere il responsabile della morte dei suoi familiari a causa di un attacco di civili infetti. Questi sono i presupposti che danno via alla storia di Prototype 2, con il gioco che si concentra su Heller alla ricerca della propria vendetta personale, nei confronti di Mercer e del governo.

Quando assumiamo il controllo di Heller ci confrontiamo finalmente con le inedite funzionalità di Prototype 2. La zona gialla è utile per approcciarsi con i nuovi poteri biologici, muovendoci per evitare le pattuglie governative. È evidente la cura estetica nel riprodurre i vastissimi ambienti aperti di una New York mai vista prima, così come l’abilità di consumare nemici per incrementare la nostra salute e acquisirne le sembianze: possiamo, con un approccio stealth, uccidere un militare e così superare indenni zone infestate da agenti governativi. In alcuni punti della trama possiamo addirittura assorbire i ricordi dei personaggi chiave, svelando così i punti oscuri della vicenda.

Molto divertente e appagante è usare i superpoteri mutanti, come trasformare le mani in pugni giganti o enormi spadoni, sparare viticci o ragnatele dal proprio corpo, oppure generare onde di energia. Possiamo controllare due di questi poteri alla volta assegnando altrettanti pulsanti del joypad, così da concatenare facilmente, attraverso tap singoli o multipli, i poteri mutanti con calci e pugni tradizionali o l’uso di armi come fucili. In ogni momento del combattimento si possono modificare le abilità preferite, agendo sulla cosiddetta ruota dei poteri. Questo permette di raggiungere un ulteriore livello nel combattimento, personalizzando l’approccio nei confronti dei nemici: forza bruta piuttosto che un’azione più ragionata. In ogni caso col progredire del gioco viene incrementato il livello delle abilità per azioni sempre più devastanti, che si traducono in gioia per la vista e l’udito. Gli effetti video e audio sono infatti molto curati.

Una vera soddisfazione per il giocatore è anche la modalità hijack, che permette di prendere possesso di mezzi o armi: ad esempio, possiamo controllare un carrarmato o un elicottero, oppure strappare un cannone da questi e abbattere i nostri nemici come birilli. Un’altra abilità particolarmente gradita è quella che permette di rintracciare i nemici e gli obiettivi principali attraverso l’invio di un impulso biologico che funziona come un sonar. Così, a sessioni di pura azione seguono quelle più ragionate di caccia, seguendo il nostro bersaglio e cercando di non farci scoprire.

Questi nuovi poteri e abilità sono esaltati dal modello di gioco. La gestione del combattimento è riuscita, con un’azione fluida anche cambiando le due abilità principali in ambienti particolarmente affollati da nemici. Gli sviluppatori hanno puntato alla massima semplicità per quanto riguarda i comandi, senza sacrificare la varietà del gameplay. Infatti, mixare abilità biologiche e armi tradizionali consente di raggiungere una notevole profondità e gratificazione nel combattimento, indipendentemente dalla bravura del giocatore. Questo è uno dei pilastri del titolo, insieme all’ambiente riprodotto con grande attenzione all’estetica e ai superpoteri biologici: riuscire ad ampliare l’appeal di Prototype 2 oltre gli hardcore gamer, sino al giocatore casuale o quasi.

Quando non siamo alle prese col combattimento possiamo concentrarci sulla rilevazione dell’ambiente circostante, fondendo la possibilità di planare tra un edificio e l’altro con movimenti in stile parkour, arrampicandoci e saltando da un ostacolo all’altro.

È troppo presto per dire se Prototype 2 manterrà le attese, con una tensione e un ritmo narrativi costanti lungo l’intera esperienza single player, che abbiamo provato in due capitoli della versione pre-beta. Le missioni di apertura in ogni caso ci hanno permesso di dare uno sguardo a un titolo molto promettente per vastità e ricchezza visiva dell’ambientazione, e per profondità del combattimento.

In arrivo il 24 aprile, per Xbox 360, PlayStation 3 e PC, Prototype 2 sarà disponibile in edizione speciale Radnet con sfide e obiettivi addizionali e basati sui progressi nel gioco in modalità single player. La Collector’s Edition invece includerà la Radnet, oltre al comic book, art book e alla colonna sonora ufficiali.

Notizie su
Tutto su Prototype 2
Commenta e partecipa alle discussioni