QR code per la pagina originale

Facebook: serve uno standard per il mobile web

Facebook, con la collaborazione di altre 31 aziende, vuole creare uno standard per le applicazioni mobile e semplificare le procedure di acquisto.

,

Nel corso della prima giornata al Mobile World Congress non sono stati presentati solo nuovi dispositivi, ma c’è stato anche un annuncio da parte di Facebook rivolto agli sviluppatori che realizzano applicazioni per smartphone e tablet. L’azienda di Menlo Park ritiene indispensabile in particolare la creazione di uno standard per il mobile web e per questo motivo chiama attorno a sé aziende e sviluppatori interessati a partecipare al progetto.

La applicazioni mobile diventano sempre più numerose e compatibili con molte piattaforme, ma ciò rappresenta un vero incubo per gli sviluppatori, costretti a realizzare software per diversi browser che supportano gli standard web in modo differente. Ecco dunque la necessità di ridurre al minimo la frammentazione dei browser.

Per raggiungere questo scopo, Facebook e altre 31 aziende, tra produttori, operatori telefonici e sviluppatori, hanno formato il W3C Mobile Web Platform Core Community Group. L’obiettivo è semplificare il processo di sviluppo con particolare attenzione verso lo standard HTML5. Facebook ha sviluppato anche un test, denominato Ringmark, per verificare se il browser supporti tutte le funzionalità richieste da una determinata applicazione.

Un secondo problema da risolvere riguarda la ricerca delle applicazioni da parte degli utenti. Facebook, grazie ad Open Graph, ai News Feed e alla Timeline, aiuta a scoprire le nuove app attraverso gli amici, indipendentemente dalla piattaforma mobile. L’azienda spera che, in poco tempo, tutti i 425 milioni di utenti che accedono al social network con un dispositivo mobile siano in grado di scoprire le applicazioni mediante Open Graph. Ora questa tecnologia è stata estesa anche alle app native Android.

Facebook, infine, vuole migliorare il sistema dei pagamenti mobile. Attualmente, molti acquisti richiedono l’utilizzo di un codice, ricevuto tramite SMS, per verificare se il dispositivo è collegato all’account. L’azienda sta lavorando con vari operatori telefonici per ridurre il numero di passi necessari per completare una transazione nelle applicazioni web. Per adesso, gli operatori che permetteranno gli acquisti con un singolo step sono AT&T, Deutsche Telekom, Orange, Telefónica, T-Mobile USA, Verizon, Vodafone, KDDI e SOFTBANK MOBILE Corp.

Fonte: Facebook • Notizie su: