QR code per la pagina originale

Kindle, come abilitare il tethering

Guida per sfruttare il tethering su Kindle 3G, l'eReader di Amazon; la procedura comporta però alcuni rischi.

,

Il Kindle 3G è la versione del famoso e-reader di Amazon non ancora arrivata in Italia che permette di sfruttare una connessione Internet mobile tramite l’apposito modulo installato all’interno, così che non si debba dipendere necessariamente da un access point WiFi. Un hacker di nome Andrew D’Angelo è riuscito a trovare un modo di sfruttare il dispositivo per il tethering, rendendo quindi a sua volta quest’ultimo un access point WiFi per altri dispositivi sprovvisti del 3G.

Bisogna allentare però un po’ gli entusiasmi, perché l’hack è fornito in allegato con alcune importanti avvertenze. Per prima cosa sarà necessario disporre di un vecchio modello di Kindle 3G completo di tastiera in cui sono già state effettuate procedure di jailbreak, in modo che si possa eseguire un hack da connessione USB.

Dopo aver collegato il dispositivo al PC tramite appunto la connessione USB, basterà configurare il DHCP e le impostazioni del browser di conseguenza, come indicato sul sito di Andrew D’Angelo, per rendere il proprio Kindle 3G un access point WiFi per altri device.

Soluzione molto utile per chi è in cerca di qualcosa del genere, ma rammentiamo ovviamente che la procedura va contro i termini e le condizioni imposte da Amazon su Kindle, e in questo modo si finisce per rendere nulla la garanzia. Segnaliamo inoltre che il gioco potrebbe non valere la candela. I dati che passano attraverso la connessione 3G del Kindle hanno infatti un ID univoco che Amazon è in grado di monitorare e quindi bloccare il dispositivo. Insomma, utile ma solo per chi è disposto a rischiare.

Notizie su: