QR code per la pagina originale

Motorola, cambio al vertice per volere di Google

Dennis Woodside sarà quasi certamente il nuovo AD Motorola: un uomo di Google per il cambio al vertice del produttore.

,

Dennis Woodside è l’uomo che Google intende sostituire a Sanjay Jha nel ruolo di amministratore delegato Motorola. In seguito all’acquisizione da 12,5 miliardi di dollari, che ha ormai ottenuto il via libera da parte degli organi antitrust, è chiara l’intenzione da parte di bigG di sfruttare questa nuova partnership per compiere un ulteriore passo verso il dominio del mercato mobile.

Ai più il nome di Woodside non suggerisce nulla, ma si tratta di una personalità ben nota tra gli addetti ai lavori. Entrato a far parte della famiglia Google ormai dieci anni fa, ha nel tempo rivestito alcuni incarichi di prim’ordine, compreso quello di vicepresidente della società in alcuni territori strategici come Regno Unito, Irlanda, Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo. Di recente è tornato a operare negli Stati Uniti, occupandosi di guidare il settore relativo alle inserzioni pubblicitarie, da sempre vitale per il business di Mountain View.

La promozione a CEO Motorola rappresenterebbe il premio per gli ottimi risultati conseguiti in questo ambito: +65% degli introiti legati all’advertising rispetto al 2008. Un ruolo, quello che sembra destinato a ricoprire Dennis Woodside, che lo vedrebbe impegnato in prima linea nello scontro con Apple sul fronte brevetti. La diatriba legale tra Motorola e l’azienda di Cupertino si è di recente accesa con la vicenda tedesca che ha visto prima il giudice mettere al bando alcuni dispositivi iOS, salvo poi tornare in poche ore sui propri passi.

Il produttore dell’Illinois potrebbe poi rappresentare un valore aggiunto per Google anche per quanto riguarda la produzione di smartphone e tablet. Sebbene i rumor odierni vorrebbero anche LG tra i candidati papabili per la produzione del prossimo Nexus, l’ipotesi Motorola non è certo da accantonare.

Notizie su: ,