QR code per la pagina originale

iPad mini da 7 pollici entro il 2012, con display flessibile?

iPad mini con display da 7 pollici, forse flessibile: è questa l'ultima indiscrezione che tiene banco nel mondo Apple.

,

iPad mini, ovvero una versione con display da 7 pollici del tablet di Cupertino, è tornata a far parlare di sé in questi giorni che anticipano la presentazione ufficiale del modello iPad 3. Tanti rumor e nessuna certezza sul dispositivo, che stando alla più recente indiscrezione pubblicata da OLED-Display.net potrebbe essere equipaggiata con un display flessibile prodotto da Samsung, proprio come alcuni prototipi avvistati di recente al Mobile World Congress di Barcellona.

Il sito in questione ha pubblicato un documento risalente al dicembre 2011, trafugato dagli archivi Samsung ad opera di una fonte rimasta anonima. Secondo l’analista JungHoon Chang, Apple ha intenzione di commercializzare l’iPad mini entro fine anno, equipaggiato con un pannello IPS ad alta risoluzione. Tra i papabili fornitori anche Sharp, già in trattative con la mela morsicata.

Sempre secondo Chang, non è nemmeno da escludere la possibilità che l’azienda di Cupertino scelga di integrare un display AMOLED flessibile sul tablet da 7 pollici, a patto però che Samsung si dimostri capace di aumentare in tempo i ritmi di fabbricazione. Oggi il produttore è in grado di spedire fino a 54 milioni di schermi ogni anno (impiegati anche su dispositivi come Samsung Galaxy S II o su alcuni tablet Android), un volume decisamente esiguo per gli obiettivi di Apple relativi alla linea iPad.

La fuga di notizie odierna giunge proprio a pochi giorni di distanza dagli altri rumor relativi all’iPad mini, che stando a quanto noto finora potrebbe integrare un display da 7,85 pollici con una risoluzione pari a quella dell’iPad 2. Un’ipotesi che, se dovesse trovare riscontro nella realtà, andrebbe a smentire le dichiarazioni di Steve Jobs risalenti al 2010.

Non produrremo un tablet da 7 pollici perché non vogliamo competere in quella fascia di mercato. Pensiamo che lo schermo sia troppo piccolo per esprimere al meglio le potenzialità delle applicazioni.

Notizie su: