QR code per la pagina originale

USA, Apple TV esaurite ovunque: novità in arrivo

E' in arrivo una nuova Apple TV: il fatto che tutte le unità siano fuori stock negli USA indica annunci imminenti, con ogni probabilità entro domani.

,

L’evento che Apple dedicherà tra circa 24 ore all’annuncio del nuovo tablet di Cupertino (iPad 3 o iPad HD che dir si voglia) potrebbe essere accompagnato da una piccola importante novità: il gruppo potrebbe affiancare infatti all’annuncio principale anche una novità collaterale, utilizzando così il traino dell’iPad per gettar luce anche su un prodotto non del tutto capito e apprezzato quale la Apple TV.

Alcuni indizi sembrano confermare il fatto che il dispositivo sia destinato a subire un immediato refresh. Soprattutto appare evidente quanto accade negli Stati Uniti, ove nel giro di pochi giorni la quasi totalità dei distributori dotati di Apple TV ha messo fuori stock il device. Per un dispositivo poco venduto trattasi sicuramente di qualcosa più di una semplice coincidenza e la concomitanza dell’annuncio di domani altro non è se non la conferma del fatto che la nuova generazione del dispositivo sia in dirittura d’arrivo.

Il primo indizio è spuntato peraltro già vari mesi or sono, quando alcune analisi sul codice iOS lasciavano trapelare tracce di una nuova Apple TV. Tracce che, fin da domani, potrebbero trovare piena conferma in un nuovo device.

Tim Cook avrà dunque in una mano il nuovo iPad e nell’altra la nuova Apple TV. Ad oggi non è dato sapere quali possano essere le novità introdotte: trattasi infatti di un concept estremamente semplice, che Apple potrebbe arricchire a piacimento attingendo alla varietà di opzioni che il gruppo ha a disposizione: da un interdialogo con l’iPad alla disponibilità di App dedicate, da una maggior simbiosi con il mezzo televisivo ad un passo avanti nella direzione della distribuzione di contenuti in streaming, dalla fruizione in senso videoludico alla semplice correlazione bidirezionale tra tv e tablet.

Anche in Europa alcuni negozi online avrebbero indicato piccoli ritardi nelle consegne, lasciando intendere come qualsiasi ordine possa essere ormai riferito alla nuova edizione del dispositivo invece che a quella precedente. Ciò non sembra essere verificato in Italia, ove la disponibilità è al momento “immediata”.

Fonte: MacRumors • Via: Ars Technica • Notizie su: