QR code per la pagina originale

iPhoto sbarca su iOS, novità per iWork e iLife

Apple ha annunciato alcuni aggiornamenti per GarageBand, iMovie e le app di iWork per iOS, oltre che lo sbarco di iPhoto nel mondo mobile.

,

Il lancio del nuovo iPad è stato per Apple l’occasione giusta per presentare ulteriori novità a livello software. Oltre al nuovo iOS 5.1, disponibile entro poche ore e dotato di alcuni miglioramenti, tra i quali spiccano quelli relativi alla gestione dei consumi energetici, l’azienda di Cupertino ha annunciato anche una serie di update per le proprie applicazioni ufficiali dedicate al tablet, così come nuove app che dal mondo Mac approdano su iOS.

GarageBand, lo strumento dedicato alla composizione musicale, introduce una nuova funzionalità denominata Smart Strings, un editor di note e la possibilità di utilizzare iCloud per lo storage dei dati, oltre che nuove soluzioni dedicate alla condivisione. L’interfaccia grafica di iMovie, invece, è stata rivista per essere più semplice da utilizzare su di un display touch, con una nuova storyboard che rende maggiormente agevole la gestione delle proprie creazioni. Entrambe le app, poi, non potranno che trarre giovamento dal nuovo chip quad-core A5X annunciato da Apple per il nuovo iPad.

Alle due app in questione va ad aggiungersi poi iPhoto, portando di fatto l’intera suite iLife sull’App Store dedicato al mondo mobile. Grazie ad iPhoto sarà possibile gestire le proprie fotografie direttamente sul tablet della mela morsicata, con una serie di semplici strumenti di editing le quali consentono di eseguire basilari seppur significative operazioni di modifica e personalizzazione. Nuove gesture consentono poi di gestire in maniera più semplici le funzionalità messe a disposizione e l’organizzazione delle fotografie tra più dispositivi.

Novità in arrivo anche per la suite iWork, composta dalle ormai celebri Pages, Numbers e Keynote, già disponibili da lungo tempo su iOS per consentire la creazione di documenti in mobilità. Secondo quanto presentato da Tim Cook sul palcoscenico di San Francisco, le nuove edizioni delle tre applicazioni consentiranno di realizzare documenti in maniera ancora più semplice e di arricchirli con nuovi elementi durante la fase di editing.

Apple, insomma, continua il proprio processo di unificazione delle piattaforme Mac ed iOS, di desktop e mobile: in questo caso sono le app per OS X a sbarcare sui terminali mobile, in futuro con Mountain Lion saranno alcune feature viste in iOS a percorrere la stessa strada ma in verso contrario. Nessuna variazione, invece, per quanto concerne i prezzi: GarageBand, iMovie ed iPhoto sono disponibili sull’App Store ad un prezzo di 3,99 euro, mentre le app di iWork a 7,99 euro cadauna, con update gratuito per coloro che hanno già acquistato un’app precedentemente disponibile

Notizie su: