QR code per la pagina originale

Il ritorno di SimCity

Electronic Arts annuncia il nuovo SimCity: più un reboot che un vero sequel, per un nome che ha fatto la storia del gaming su desktop.

,

Durante la Games Developer Conference 2012 di San Francisco, Electronic Arts ha ufficialmente annunciato il nuovo capitolo dell’apprezzato simulatore cittadino di SimCity, che arriverà nel 2013 in esclusiva su PC sviluppato come sempre dagli studi Maxis. Un ritorno ben gradito. Più una ripartenza a dire il vero.

Non c’è il numero cinque ad accompagnare il nome, come era lecito attendersi, ma solo SimCity. Chiaro. Netto. A sottolineare come questa volta non si vuole semplicemente apparire come un’evoluzione dei predecessori, ma un restart ben definito che vada ad allinearsi con i dettami del presente. E forse anche del futuro.

SimCity nasce nell’ormai lontano 1989, ideato dal visionario Will Wright. L’obiettivo del gioco era quello di mettersi nei panni di un sindaco e dare vita alla propria città partendo praticamente da zero. Il successo lo ha reso una delle serie storiche e più famose dell’intero mercato dell’intrattenimento elettronico, essendo in grado di appassionare non solo i gamer più navigati ma anche chi con i videogiochi preferisce non avere nulla a che fare. Un fenomeno di culto, che torna adesso per abbracciarne altri.

Il nuovo SimCity (disponibile peraltro un affascinante trailer) non solo sarà pienamente compatibile con le piattaforme sociali più comuni, in che modo e in che forma lo si saprà solo tra qualche mese, ma darà pieno risalto al multiplayer online, punto forte di questa generazione di videogiochi. Le scelte del giocatore avranno infatti ripercussioni anche sull’avvenire del proprio centro abitato e non solo. Online, sarà possibile prendere parte a vere e proprie sfide con altri utenti, riguardanti in particolare temi molto attuali come la ricerca di fonti di energia rinnovabili, il cambiamento del clima e molto altro ancora.

Per quanto riguarda la città, rappresenterà si può dire il punto di incontro più smaccato tra SimCity e The Sims. Ogni cittadino potrà trovare o perdere lavoro, possedere una casa oppure grandi realtà industriali che potrebbe rappresentare la chiave di volta per la sopravvivenza della metropoli. Insomma, un gioco vivo, vero e particolarmente ricercato, costruito con un motore grafico nuovo di zecca che promette un impatto visivo d’eccezione. È il ritorno prepotente di SimCity. Una rivoluzione per la serie e il genere di appartenenza. Promette già di essere indimenticabile.