QR code per la pagina originale

Nuovo iPad, LTE non compatibile in Italia?

Nuovo iPad: il supporto LTE è garantito solo per le reti mobili americane e canadesi ma non per quelle europee, dove si utilizzano diverse frequenze

,

Tra le innumerevoli novità del nuovo iPad, Apple ha voluto enfatizzare l’introduzione della connettività LTE che permette di usufruire delle reti mobili di nuova generazione in grado di offrire la così detta super banda larga mobile. Nello specifico, il chip LTE presente nel nuovo iPad è in grado di offrire velocità sino a 73Mbit. Una vera rivoluzione che permetterà di accedere a contenuti e servizi sino a ora riservati a chi utilizza linee a banda larga classiche.

C’è però un importante distinguo da fare. Dopo la presentazione del nuovo iPad, la maggior parte dei media internazionali non si sono accorti di un piccolo ma significativo particolare: il supporto LTE del nuovo iPad è garantito solo per le reti americane e canadesi ma non per quelle europee.

Questo dettaglio lo si evince benissimo dalle specifiche del nuovo iPad sulla pagina ufficiale Apple. Il chip LTE supporta infatti le frequenze da 700 e 2100MHz che sono proprie dell’LTE offerto in America e in Canada. In Europa le cose sono un po’ diverse. Giusto per citare fatti reali recenti, in Italia da pochi mesi si è conclusa l’asta che ha assegnato i diritti d’uso per le licenze LTE e i gestori di telefonia mobile nostrani (TIM, Vodafone, Wind e 3 Italia) si sono contesi le frequenze da 800 MHz, 1800 MHz, 2000 MHz e 2600 MHz che saranno utilizzate anche nel resto dell’Europa.

Se ne deduce quindi che il nuovo iPad, per quanto riguarda la connettività LTE non è compatibile con il 4G europeo ma solo con quello americano. Sempre sulla pagina delle specifiche del nuovo iPad sul sito Apple, in una nota a piè di pagina si legge anche:

«4G LTE supportato dalle reti degli operatori AT&T e Verizon negli Stati Uniti; Bell, Rogers e Telus in Canada»

Probabilmente per avere un iPad compatibile con le reti LTE europee dovremo aspettare il prossimo modello. Questa mancanza, che potremo tradurre più in una delusione dopo le grandi esultanze delle ultime ore, non deve comunque far venire meno il grande apprezzamento per un tablet dalle indubbie qualità tecniche.

Notizie su: