QR code per la pagina originale

Google Chrome: altra patch e altri 60 mila dollari

Google stanzia ulteriori 60 mila dollari per ringraziare colui il quale ha segnalato una grave vulnerabilità nel browser: disponibile una nuova patch.

,

Google ha nuovamente aggiornato il proprio browser Chrome nel giro di pochi giorni portando così il browser alla nuova versione 17.0.963.79 (disponibile sia per Windows che per Mac e Linux). Trattasi di un intervento rapido e necessario per portare a risoluzione una vulnerabilità che mette in grave pericolo l’utenza che utilizza il navigatore made in Mountain View.

Ed è questa una vulnerabilità costata cara al gruppo: scoperto da tale “PinkiePie”, il bug è stato descritto e dimostrato in occasione del contest Pwnium con il quale Google ha chiesto ai partecipanti di colpire il browser evidenziandone le debolezze ed ottenendo in cambio laute ricompense. Così come nel caso del precedente aggiornamento dei giorni scorsi, anche in questo caso Google ha “ringraziato” l’autore della scoperta accreditandogli ben 60 mila dollari.

60000 dollari per una vulnerabilità

60000 dollari per una vulnerabilità

«Errant plug-in load and GPU process memory corruption»: Google ha analizzato il codice dell’attacco ed ha certificato la bontà della dimostrazione, quindi ha messo all’opera i propri sviluppatori ed ha provveduto all’aggiornamento del browser.

L’update può essere effettuato tramite il download della versione aggiornata di Google Chrome oppure lo si riceverà in automatico durante la semplice navigazione per chi già utilizza il browser durante la propria attività quotidiana.

Fonte: Google Chrome Release • Immagine: Gravityx9 • Notizie su: