QR code per la pagina originale

Microsoft mostra un traduttore vocale universale

Microsoft Research ha sviluppato un traduttore universale che traduce le parole utilizzando la voce originaria della persona.

,

Nel corso del TechFest 2012, la divisione Microsoft Research dell’azienda di Redmond ha mostrato il funzionamento di un traduttore vocale universale che riesce a tradurre in tempo reale una frase pronunciata in 26 lingue diverse, incluso l’italiano e il cinese mandarino. Il software non emette un suono sintetizzato, ma la voce della persona che ha utilizzato il sistema.

Per funzionare in modo ottimale, il programma necessita di circa un’ora di addestramento, ma i risultati sono stupefacenti. Il traduttore, infatti, riconosce accenti, intonazione e timbro della voce, e riproduce correttamente la frase in una delle lingue dii output supportate.

Nel corso dell’evento, Frank Soong ha effettuato una dimostrazione del sistema, traducendo la voce (in inglese) del suo capo in italiano, spagnolo e cinese mandarino. Sul sito Technology Review del MIT è possibile ascoltare un estratto audio della frase pronunciata nelle quattro lingue.

Microsoft ha dichiarato che questa tecnologia rappresenta lo strumento perfetto per i turisti che non conoscono la lingua del paese straniero che vogliono visitare. Il traduttore vocale riconosce la lingua di input, traduce la frase e la riproduce con la stessa voce originaria nella lingua di output. Atri settori applicativi potrebbero essere l’apprendimento delle lingue da parte degli studenti, o le indicazioni stradali nelle applicazioni di navigazione installati negli smartphone.

L’obiettivo finale del progetto è la realizzazione di un traduttore in grado, non solo di riprodurre la voce della persona, ma anche gli accenti, le intonazioni, le pause e le indecisioni che influenzano la qualità delle conversazioni tra due interlocutori. La tecnologia potrebbe arrivare sul mercato nel corso del 2013.

Notizie su: ,