QR code per la pagina originale

I giochi che hanno fatto la storia della Xbox

I dieci giochi che hanno scritto la storia del marchio Xbox. E non solo.

,

Il decimo anniversario europeo del marchio Xbox ricorre oggi come è stato ricordato più volte in mattinata. Questo speciale però è diverso. Non mira a tessere le lodi di due console che, a modo loro, sono riuscite, in particolare la Xbox 360, a cambiare il mercato in poco tempo, ma elogia i giochi più rappresentativi e storici che sono indissolubilmente legati alle macchine con il simbolo della croce verde.

In due lustri il modo di intendere e di distribuire il videogioco per console è indiscutibilmente cambiato. Oggi dominano i servizi e il gioco online (cui Xbox LIVE può ergersi come fiero pioniere), gli aggiornamenti in stile PC, la condivisione con altri giocatori e, seppur ancora in via embrionale, la totale distribuzione digitale. Per fortuna la sostanza è sempre rimasta la stessa, anche se è inevitabile come i cambiamenti all’industria abbiano anche mutato il volto di serie storiche nate insieme alla prima Xbox. L’elenco seguente illustra i giochi più rappresentativi che a loro modo hanno fatto la storia delle console per videogiochi Microsoft.

  1. Halo: non si poteva non cominciare dalla sparatutto sci-fi che ha dato i natali anche al personaggio simbolo di Xbox, Master Chief. Halo: Combat Evolved fu immediatamente un grandioso successo che diede vita poi a due sequel, un prequel e due spin-off spalmati tra Xbox e Xbox 360. Da ricordare in maniera particolare Halo 2, che sdoganò definitivamente il gaming online su console.
  2. Project Gotham Racing: altro titolo che partecipò alla line-up di lancio della prima Xbox. Project Gotham Racing, realizzato dall’ormai fallita Bizzarre, conquistò subito fan e critica grazie a un racing immediato che puntasse tutto sulle belle macchine e le splendide ambientazioni in città di tutto il mondo. Dopo tre sequel, la serie è in stand-by, ma potrebbe tornare sulla prossima Xbox.
  3. Forza Motorsport: ancora racing, questa volta per veri appassionati. Forza Motorsport nacque per contrastare il dominio sul console di Gran Turismo, che spopolava su PlayStation. Dopo due episodi buoni ma con diversi difetti, la vera consacrazione è arrivata con il quarto e ultimo capitolo su Xbox 360, che gli ha permesso di conquistare lo scettro di simulatore di guida più realistico presente su console.
  4. Fable: l’eterna opera incompiuta di Peter Molyneaux. Il primo capitolo delle serie di action-RPG su Xbox, nonostante ebbe un buon successo tanto da giustificare due sequel su Xbox 360, non riuscì a mantenere tutte le promesse della vigilia. Lo stesso discorso valse per i suoi successori. Eppure continua ad avere un buon seguito, come dimostrano i due spin-off in via di sviluppo.
  5. Gears of War: Epic Games e Microsoft collaborarono alla nascita dello sparatutto in terza persona per mostrare la potenza dell’Unreal Engine 3 su Xbox 360. Fu un successo strepitoso, che portò allo sviluppo di due sequel che hanno reso Gears of War uno dei marchi più importanti della console verdecrociata.
  6. Call of Duty: il debutto della saga principale su Xbox 360 avvenne al lancio della console con il secondo capitolo. Oggi che Call of Duty è un fenomeno di massa anche su altre console, Xbox resta comunque il punto di riferimento per tutti gli appassionati della serie.
  7. Dead or Alive: il picchiaduro di Team Ninja divenne subito uno dei simboli della vecchia Xbox. Il sodalizio tra la saga e la console Microsoft si è spento un po’ su Xbox 360, dove si è visto solo il quarto capitolo al lancio della macchina. Dopo l’abbandono di Tomonobu Itagaki, Dead or Alive 5 è a tutti gli effetti un franchise multipiattaforma.
  8. Ninja Gaiden: il primo episodio era una delle migliori dimostrazioni delle straordinaria potenza di Xbox. Anche in questo caso le politiche del nuovo Team Ninja hanno allentato il rapporto esclusivo tra Ninja Gaiden e il marchio Xbox.
  9. Splinter Cell: Ubisoft lo presentò come il Metal Gear Solid di Xbox. Effettivamente, il primo Splinter Cell sorprese non solo per un aspetto visivo superbo, ma anche per un gameplay stealth curato ed estremamente coinvolgente. La saga ebbe successo poi, con appositi sequel, anche su altre piattaforme, ma la casa francese non ha mai dimenticato le origini di Sam Fisher. L’ultimo capitolo, Convinction, per questa ragione è uscito in esclusiva console su Xbox 360.
  10. The Chronicles of Riddick Escape from Butcher Bay: da molti viene considerato come la miglior espressione di forza della prima Xbox. Prequel dell’omonimo film fantascientifico con Vin Diesel, sorprese per un motore grafico di grande impatto oltre a un gameplay capace di mischiare elementi tratti dagli adventure e dagli sparatutto in prima persona.

La lista mira a elencare i titoli che sono in qualche modo rimasti legati al marchio Xbox. Ma appare giusto elencare videogiochi meritevoli come Shenmue II, Phantom Dust, Rallisport Challenge 2, Metal Gear Solid 2, GTA III e Vice City, Panzer Dragoon Orta, Mechassault, Jade Empire, Star Wars: Knights of the Old Republic, Gunvalkyrie, Otogi 2, Top Spin, XIII, Morrowind, Mass Effect, Left 4 Dead, Assassin’s Creed, Lost Odyssey, Blue Dragon, Portal, Ace Combat 6, Oblivion, BioShock, Alan Wake, Deadly Premonition, Dragon Age e molti altri ancora. Videogiochi che hanno contribuito a rendere Xbox e Xbox 360 due delle console più apprezzate di sempre. Tanti auguri, vecchia X.