QR code per la pagina originale

Smartphone: l’importanza della batteria

Chi acquista oggi uno smartphone è fortemente influenzato dalla durata della batteria; i più soddisfatti sono i clienti Apple in possesso di un iPhone.

,

Chi è intenzionato ad acquistare oggi uno smartphone non sceglie un determinato dispositivo solo per le avanzate funzionalità che vengono offerte dai produttori, ma si focalizza anche sulla durata della batteria e sulla fedeltà del brand. In particolare, l’autonomia di un device sta diventando sempre più un fattore critico per l’acquisto di un cellulare intelligente.

È quanto emerge da una recente ricerca condotta dalla JD Power and Associates, che evidenzia come il grado di soddisfazione di uno smartphone sia fortemente influenzato dalle prestazioni della batteria, in particolare dal tempo necessario per ricaricarla: più è rapida la ricarica, più il telefono attrae. Anche se, a quanto pare, oggi davvero pochi utenti sono realmente soddisfatti dell’autonomia del device posseduto.

I livelli di soddisfazione delle performance di una batteria differiscono tra coloro che posseggono uno smartphone con connettività 3G e 4G, con i secondi notevolmente meno soddisfatti dei primi, fattore che deriva dal dispendio energetico necessario a cercare la rete, maggiore rispetto ai segnali in 3G. Sebbene comunque i produttori e gli operatori telefonici siano a conoscenza del fatto che l’autonomia di uno smartphone di nuova generazione deve essere assolutamente migliorata, lo studio rivela la necessità di lavorare al più presto su tale fronte, altrimenti a lungo termine e con l’aggiunta di nuove funzionalità ne conseguiranno utenti sempre meno soddisfatti e intenzionati ad acquistare nuovi prodotti.

Secondo quanto sottolineato dai ricercatori, non sarebbero le feature esclusive di uno smartphone a far sì che un consumatore ne acquisti un altro dello stesso produttore quando è deciso a sostituirlo, piuttosto sarebbe proprio la durata della batteria a far propendere un utente per un telefono della stessa marca: chi non è soddisfatto dell’autonomia, pare esser più deciso nel voler cambiare produttore.

Per la settima volta consecutiva, Apple è al primo posto tra i produttori di smartphone che più soddisfano il cliente: gli iPhone immessi sul mercato hanno ottenuto un punteggio di 839 su una scala di 1000 punti, e in particolare ciò che ha determinato un punteggio del genere è la facilità di utilizzo del device, le caratteristiche esclusive, la progettazione e le prestazioni. Segue l’azienda di Cupertino HTC, che ha ottenuto un punteggio di 798; al terzo e quarto posto figurano LG e Sanyo con 716 punti a testa, e concludono la classifica Sony Ericsson (712) e Samsung (703).

Fonte: MarketWatch • Notizie su:
Commenta e partecipa alle discussioni