QR code per la pagina originale

iPhone, in arrivo con Retina display da 4.6″

Il prossimo iPhone potrebbe arrivare entro il secondo trimestre dell'anno con Retina display da 4.6 pollici di grandezza.

,

Una volta raggiunta la dimensione del Retina display non è più possibile tornare indietro: Apple, per logica coerenza con il lancio dell’iPhone 4S e del nuovo iPad, si appresta a rilasciare un nuovo iPhone riproponendo la medesima caratteristica, la medesima qualità e tutto ciò con un fondamentale passo avanti rispetto al passato in termini di ampiezza.

Il nuovo schermo, infatti, sarà di 4,6 pollici, ossia la dimensione sperimentata da Samsung con la propria serie Galaxy. La produzione dei display sarà affidata a LG e Samsung. In questo caso sarebbe Apple ad andare all’inseguimento, abbandonando la prassi antecedente per adattarsi al nuovo standard dettato dalla concorrenza.

Un Retina display, del resto, esprimerebbe al meglio le proprie qualità proprio ove una superficie superiore consentisse una miglior visualizzazione dei dettagli, il che sembra delineare una ipotesi del tutto logica. I rumor sull’iPhone 5 (o “nuovo iPhone”?) prendono così il via nell’immediata vigilia dell’arrivo del nuovo iPad in Italia, inaugurando la marcia di avvicinamento a quello che per Apple sarà presumibilmente il lancio più importante dell’anno.

Uno schermo più generoso rispetto al passato impone fondamentali passi avanti tanto in termini computazionali, imponendo così un nuovo chip di maggiore qualità, quanto in termini di autonomia, dettando maggiori necessità di consumo e batterie più capaci. La modifica nelle dimensioni potrebbe inoltre consigliare un design nuovo, adattando eventualmente il profilo alla nuova linea affusolata dell’iPad e generando così un iPhone modificato in ogni sua componente: una nuova generazione, non soltanto una evoluzione rispetto al precedente.

I rumor provenienti dalla sudcoreana Maeil Business Newspaper indicano un possibile rilascio del nuovo iPhone entro il secondo trimestre dell’anno: la sfida al Samsung Galaxy S III sarebbe pertanto diretta e finalizzata ad un nuovo equilibrio nella spartizione dei numeri tra gli smartphone di fascia alta.

Fonte: Maeli Business NewsPaper • Via: Reuters • Notizie su: