QR code per la pagina originale

Google presenta gli archivi online di Nelson Mandela

Google annuncia la disponibilità online degli archivi di Nelson Mandela, con documenti, bozze, lettere e fotografie sul suo operato.

,

Google annuncia la disponibilità del nuovo archivio multimediale di Nelson Mandela, fruibile in via gratuita grazie al progetto realizzato dal gruppo di Mountain View insieme al Nelson Mandela Centre of Memory. L’azienda ha partecipato all’iniziativa con una donazione pari a 1,25 milioni di dollari, nel tentativo di aiutare a realizzare un archivio che possa documentare la vita e il lavoro di uno dei più grandi statisti di tutti i tempi.

Il progetto è divenuto realtà grazie alla collaborazione di storici, ricercatori, attivisti e accademici. Gli utenti potranno dunque consultare numerosi documenti, informazioni e materiali che riguardano tutto l’operato di Nelson Mandela, così da promuovere la giustizia sociale in tutto il mondo.

Come annunciato da Google, vi saranno a disposizione anche le lettere inviate ai familiari, agli amici e alle persone che hanno lavorato con lui, nonché i diari scritti durante i 27 anni che Mandela ha trascorso in carcere, oppure mentre guidava la negoziazione che ha portato la fine dell’apartheid in Sudafrica.

Le novità non finiscono qui, perché si avrà accesso anche alle prime fotografie di Nelson Mandela e le bozze mai rese pubbliche prima d’ora, facenti parte del seguito dell’autobiografia “Lungo cammino verso la libertà”. Sono varie le sezioni organizzate per fruire dei materiali del Nelson Mandela Centre of Memory: si tratta insomma di un progetto che sarà di certo utile a studenti, ricercatori e utenti che vogliono conoscere di più sull’operato di questo grande uomo. Per accedere all’archivio, basta visitare il sito Web dedicato.

Notizie su: