QR code per la pagina originale

Panasonic Toughpad FZ-A1, la prova sul campo

Da Panasonic, il Toughpad FZ-A1, il primo tablet ultra resistente basato su Android, pensato per l'utilizzo professionale.

,

Se la serie di notebook Toughbook, dedicata a chi lavora in ambienti estremi, come installazioni nel deserto o piattaforme petrolifere, è rinomata per le caratteristiche di robustezza, sicurezza e connettività, un po’ meno lo sarà il nuovissimo Panasonic Toughpad FZ-A1, il primo tablet della gamme dedicata ai mobile workers.

Durante il recente evento di Milano abbiamo approcciato il Panasonic Toughpad FZ-A1 in versione con schermo da 10,1″, che sarà in distribuzione da luglio e a cui seguirà un ulteriore esemplare da 7″ per la seconda metà del 2012.

Il Panasonic Toughpad FZ-A1 appare come un tablet tradizionale per quanto riguarda la parte software, basato su OS Android. L’esemplare di pre-serie da noi provato era equipaggiato con la release 3.2, ma quello definitivo avrà la più recente versione Android 4.0 Ice Cream.

Panasonic, ovviamente, ha pensato il Toughpad FZ-A1 come strumento dedicato al mondo professionale, per questo si rivela molto diverso da un tablet consumer. La CPU Marvel 1,2 GHz dual-core, infatti, incorpora un processore interamente dedicato alla sicurezza dei dati e a prova di manomissione, rendendo così disponibile il core principale per altri compiti.

In sostanza il “security core” si occupa dalla cifratura di software e di dati, offrendo un’autenticazione e gestione sicura del dispositivo. Grazie a questo accorgimento, il Toughpad FZ-A1 è conforme alla certificazione FIPS 140-2 di secondo livello.

Troviamo anche un digitalizzatore attivo che registra pressione, direzione e velocità al momento della firma digitale con la penna in dotazione, così da conferire una maggiore valenza legale.

In fatto di robustezza e affidabilità, la famiglia Toughpad non ha nulla da temere, rispettando gli stessi standard di affidabilità della gamma Toughbook: resiste alle cadute da un metro e 20 cm (verificato sul campo!), assicurando la massima resistenza ad acqua e polvere, così da essere affidabile in ogni situazione.

Lo chassis presenta tutti i vani opportunamente protetti da coperchi a tenuta stagna, offrendo anche una presa in mano confortevole con un peso contenuto in 970 gr, considerato che nasce per essere usato per lavoro tutto il giorno. Da questo punto di vista, anche la batteria sostituibile garantisce un’autonomia massima di 10 ore.

Tornando a caratteristiche standard per un tablet, nel Panasonic Toughpad FZ-A1 troviamo uno schermo multi-touch capacitivo da 10,1″ in formato 4:3 e risoluzione XGA, molto luminoso (500 nit) e con rivestimento anti-riflesso che realmente rende usabile il Toughpad anche in pieno sole.

In fatto di connettività ed espandibilità non manca nulla: Bluetooth 2.1 +EDR, Wi-Fi, antenna GPS, vano per scheda dati 3G opzionale (versione dedicata), slot per schede microSD fino a 32 GB, doppia fotocamera (frontale 2 Megapixel e posteriore 5 Mp), porte micro USB e micro HDMI.

Al momento del lancio, il Panasonic Toughpad FZ-A1 disporrà di accessori su misura, come una custodia ergonomica per usarlo con una mano sola, sistemi di alimentazione rugged, soluzioni di montaggio per veicoli e desktop cradle. Il Toughpad FZ-A1, coperto da una garanzia di tre anni, sarà disponibile da luglio ai rispettivi prezzi di 1.027,30 e 1.208,80 euro per le versioni Wi-Fi e 3G.

Notizie su: