QR code per la pagina originale

Nasce l’Edicola Italiana: dalla carta al Web

Il Sole 24 Ore, L'Espresso, Mondadori e RCS si consorziano per una edicola digitale dei loro giornali online denominata Edicola Italiana.

,

I quattro principali gruppi editoriali italiani si consorziano per creare una loro edicola online: Il Sole 24 Ore, L’Espresso, Mondadori e RCS hanno stretto un accordo che è destinato a modificare sensibilmente il mercato dell’informazione nel paese, perché si basa su un concetto già visto altre volte nei momenti di svolta industriale: separazione dei contenuti, unione della distribuzione. Ed un cappello comune sotto cui consorziare i medesimi interessi, denominato Edicola Italiana.

Se per il cartaceo ognuno continuerà a fare per sé, in rete pare sia venuto il momento per questi gruppi, a capo di alcuni dei quotidiani e settimanali più importanti in Italia, di realizzare da soli una nuova forma di edicola. Questo per una ragione facilmente comprensibile: nelle edicole tradizionali ci si va sempre meno e in ogni caso i prodotti online non esistono; mentre se ci si affida al proprio giardino recintato (il cloud delle applicazioni) ci si estranea volontariamente dal luogo dove tutto accade: il flusso delle informazioni convogliate dai motori di ricerca. Ecco spiegato l’annuncio di Edicola Italiana:

L’edicola consentirà agli utenti/lettori di acquistare semplicemente, in un unico luogo online e in formato digitale, i prodotti giornalistici preferiti, esattamente come avviene ogni giorno con quotidiani e periodici cartacei in tutte le edicole italiane. Il consorzio, al momento della partenza, sarà aperto a tutti gli editori che vorranno farne parte.

A questa edicola ovviamente si accederà tramite pc, tablet, smartphone. La lettera di intenti dei quattro firmatari ha tenuto a specificare che software e sistema di gestione saranno affidati a un partner tecnologico che avrà il compito di assicurare la conservazione dei contratti commerciali degli utenti delle singole testate giornalistiche che fin qui hanno adoperato i rispettivi abbonamenti o altre offerte per la visualizzazione a pagamento. Quindi, un’edicola che come quelle classiche non stabilirà certo i prezzi dei giornali.

L’apertura del consorzio agli altri editori nasce proprio dall’offerta dello “sfogliatore” dell’edicola online come strumento per chi ancora non ha trasferito i suoi prodotti sul web. Un obiettivo ambizioso, che rimanda ai dati sorprendenti sulla predisposizione dei possessori italiani di device e connessione mobile alla lettura di news a pagamento.

Fonte: Borsa Italiana • Via: Lettera43 • Immagine: Sberla • Notizie su: ,