QR code per la pagina originale

Facebook, tutte le Pagine verso la Timeline

In queste ore Facebook ha iniziato il passaggio di tutte le Pagine del social network verso la nuova veste grafica identificata nella Timeline.

,

Tutti gli utenti hanno una Timeline e presto anche tutte le pagine avranno una Timeline. La data dello switch era infatti quella di ieri 30 marzo: a partire dalle ore serali in Italia (ore 11 a.m. negli Stati Uniti), infatti, il gruppo ha iniziato un rollout progressivo che nel giro di pochi giorni dovrebbe convertire tutte le vecchie pagine nella nuova forma.

Le aziende, le associazioni, i siti o chi altro in possesso di una Pagina su Facebook dovranno ora giocoforza occuparsi della cosa. Fino ad oggi possedeva una Timeline soltanto chi l’aveva richiesta e confezionata a dovere. Per tutti gli altri c’è stato invece il tempo necessario per capirne i meccanismi, identificare le modalità di gestione e modificare gli elementi richiesti. Ora però il tempo è scaduto ed una alla volta tutte le Pagine assumeranno la nuova veste grafica prevista dal gruppo di Mark Zuckerberg.

La Timeline delle Pagine è del tutto simile alla Timeline delle persone singole (per un esempio è sufficiente visitare la Pagina di Webnews.it). Una volta configurato l’avatar ed una immagine di copertina secondo le istruzioni già impartite nell’apposita guida, è sufficiente aggiungere elementi del passato a cui vanno ad aggiungersi gli altri aggiornamenti già caricati. Così facendo si può generare una vera e propria storiografia dell’oggetto della Pagina stessa, rendendo più coinvolgente e ricca l’esperienza di lettura di chi va a scorrere l’intera pagina alla scoperta delle attività pregresse.

Curare la Timeline è un aspetto fondamentale della presenza su Facebook e questo vale tanto per i singoli quanto per le Pagine: l’avatar genera identificazione, la copertina trasmette un messaggio simbolico, la linea temporale lo esplicita. Ignorare questi aspetti significa cadere nel cul-de-sac costituito dal fatto che non comunicare è già di per sé comunicazione.

Fonte: ZDNet • Via: The Next Web • Notizie su: