QR code per la pagina originale

Telecom Italia: banda larga per tutto il trentino entro il 2013

Telecom Italia e la provincia di Trento hanno stretto un accordo per offrire entro il 2013 a tutto il territorio provinciale connessioni a banda larga sino a 20Mbit

,

Telecom Italia in collaborazione con la provincia autonoma di Trento, ha avviato un’iniziativa che permetterà di offrire una connessione a banda larga sino a 20Mbit a tutti gli abitanti del territorio trentino. Il progetto di ammodernamento della rete è stato presentato lo scorso 30 marzo nel corso di una giornata dedicata agli operatori economici del Trentino. La prima città che verrà raggiunta dalle nuovi connessioni ADSL sino a 20 Mbit sarà Andalo, i cui cittadini potranno presto beneficiare di tutti i vantaggi della banda larga.

Questo iniziativa di Telecom Italia e della provincia autonoma di Trento è solo il proseguimento di un progetto più vasto iniziato nel 2011 che puntava all’obbiettivo di digitalizzare tutto il territorio provinciale.

In prima battuta si è infatti realizzata una vasta rete wireless, il noto progetto WiNet, con cui si è potuto offrire a ogni abitante della provincia un accesso a internet, mentre adesso si potrà offrire la vera banda larga, grazie alla quale tutti i cittadini della provincia di Trento potranno beneficiare dei vantaggi dei nuovi mercati digitali online.

Il progetto si da come scadenza il 2013, quando le connessioni a banda larga sino a 20Mbit saranno attivabili da ogni cittadino trentino. Ma non finisce qui, perché la provincia di Trento si da un ulteriore scadenza nel 2018 quando dovranno essere disponibili in tutto il territorio provinciale connessioni a banda larga su tecnologia in fibra ottica.

Ma rimanendo con i piedi per terra, a oggi la provincia di Trento grazie all’implementazione delle nuove centraline di Telecom Italia, le famiglie, i professionisti e le imprese avranno la possibilità di accedere a Internet, attraverso la classica rete in rame utilizzata per le comuni reti telefoniche, con una velocità che può arrivare fino a 20 megabit al secondo in download, rispettando così gli impegni dell’Agenda Digitale Europea.

Notizie su: