QR code per la pagina originale

Canon EOS 5D Mark III: eliminare il filtro anti-aliasing

Canon EOS 5D Mark III: la rimozione del filtro passa-basso permette di sfruttare l'intera risoluzione del sensore e ottenere foto più nitide.

,

Il fotografo e videomaker James Miller ha pubblicato due video in cui mostra il risultato ottenuto dopo aver rimosso il filtro anti-aliasing dalla Canon EOS 5D Mark III, la diretta concorrente della Nikon D800. Ciò ha permesso di ottenere immagini più dettagliate, in quanto vengono sfruttati al massimo i 22 Megapixel del sensore.

Il filtro anti-aliasing, noto anche come filtro passa-basso (Low Pass Optical Filter – LPOF) viene posizionato davanti al sensore della fotocamera per eliminare l’effetto moirè. Ciò però comporta una diminuzione della risoluzione effettiva delle immagini scattate. Ecco perché Nikon offre la versione Nikon D800E senza filtro anti-aliasing.

James Miller ha effettuato un vero e proprio intervento chirurgico sulla sua Canon EOS 5D Mark III per rimuovere il filtro passa-basso. Canon ha deciso di inserire due filtri nella nuova reflex digitale, uno per eliminare l’effetto moirè e uno per ridurre l’aliasing. Miller ha verificato che il primo può essere rimosso, mentre il secondo è attaccato all’unità di pulizia del sensore.

Come si può vedere dalle immagini pubblicate dal fotografo, l’effetto moirè è praticamente assente, mentre si nota un leggero aliasing. Senza filtro LPOF gli scatti sono però più dettagliati e nitidi. I benefici derivanti da una maggiore risoluzione si ottengono anche con le riprese video. Per evitare il back focusing, Miller ha sostituito il filtro anti-aliasing con un pezzo di vetro chiaro.

L’operazione deve essere eseguita da persone con le necessarie competenze, altrimenti si rischia di fare danni irreparabili. Ricordiamo inoltre che l’apertura della fotocamera invalida la garanzia del produttore.

[vimeo 39541733]

[vimeo 39594898]