QR code per la pagina originale

iTV si chiamerà iPanel per problemi di copyright?

Apple potrebbe cambiare il nome di iTV in iPanel, per non incorrere in problemi di copyright con un'emittente televisiva inglese.

,

Si torna a parlare della chiacchierata iTV, il dispositivo televisivo rivoluzionario che Apple dovrebbe lanciare sul mercato entro la fine dell’anno. L’indiscrezione odierna è sicuramente fantasiosa: il televisore targato Mela non si chiamerebbe iTV, bensì iPanel.

È quanto sostiene l’analista Peter Misek di Jefferies & Co, il quale avrebbe indicato sia la nuova denominazione del device che l’avvio della produzione entro il mese di maggio. Ma quanto attendibili possono essere queste informazioni, considerato come nessun dato ufficiale e nessuna indiscrezione sia sfuggita dai segretissimi headquarter di Cupertino?

La questione sul nome è già stata sollevata in passato: il marchio iTV è di proprietà di un’emittente inglese, poco propensa a raggiungere un raccordo economico per la cessione con Apple. Fra le tante alternative disponibili per Apple, tuttavia, perché scegliere proprio iPanel, considerato come non sia propriamente il massimo di eleganza e minimalismo? Secondo Misek, la proposta si inserirebbe perfettamente nel trend di “iP_” con cui la Mela ha abituato i propri utenti negli ultimi anni, ovvero iPhone, iPod e iPad. Anche iPanel, però, è un marchio registrato: lo possiede Creston, società che parrebbe ben disposta a collaborare con Cupertino.

Per quanto riguarda l’inizio della produzione, invece, Misek parla di un suo recente viaggio in Asia presso i distretti produttivi cinesi, dove sarebbe venuto a conoscenza di nuovi display polarizzati e di un evoluzione della tecnologia IGZO per la creazione di schermi HD. Secondo l’analista, Sharp avrebbe ormai a disposizione il giusto know-how per iniziare la produzione a breve, considerata anche la sete di Apple di svincolarsi dal rapporto di dipendenza con Samsung. Al contempo, pare che per il versante hardware come schede madri e processori i motori di Foxconn siano già pronti sulla linea di partenza.

Notizie su: