QR code per la pagina originale

Instagram e Facebook, utenti in fuga: ecco le alternative

Instagram è stato acquistato da Facebook, ma sono in tanti su Twitter a esprimere dissenso: fioccano le alternative all'app.

,

Mentre la notizia dell’acquisizione di Instagram da parte di Facebook per la cifra iperbolica di un miliardo di dollari si propaga sul Web, si registrano già le prime reazioni dei commentatori: ma il prezzo vale l’acquisto? Secondo molti, no.

Al di là del principio, forse un po’ difficile da capire, per cui non è per forza un cattivo affare acquistare la tecnologia di un’applicazione gratuita – anche se in effetti è abbastanza singolare – se si crede che questa applicazione dia un valore aggiunto all’esperienza utente del social network, si cominciano a leggere anche molti post nei siti specializzati in cui oltre a criticare la mossa, si elencano servizi alternativi.

È il caso di Mashable, che poche ore dopo l’acquisizione, parlava di Pinwell come nuova app gratuita per iPhone destinata secondo loro a succedere al trono di Instagram grazie ad alcune caratteristiche: una carrellata di dieci filtri con lo stile secondo epoca (1931, oppure 1987, dal bianco e nero alla Polaroid) e una condivisione sui social con maggiore attenzione alla privacy grazie alla creazione di album privati.

Forbes, per mano di John McQuaid, scrive addirittura una filippica contro l’acquisizione di Facebook, sostenendo che il passaggio rende subito antipatica un’applicazione che era prima simpatica:

“Perché reagisco, come molte altre persone, alla notizia dell’acquisto con un senso quasi viscerale di disgusto e di delusione? Non appena la notizia si è diffusa su Twitter, ho visto come molte persone esprimevano la loro frustrazione cancellando il loro account, in modo da evitare l’assimilazione dati da parte di Facebook. (…) Mark Zuckerberg dice che ha intenzione di lasciare Instagram come free-standing, che ha senso data la sua elegante semplicità (cosa che sicuramente Facebook non ha). Aspettiamo di vedere cosa succederà.”

A degna conclusione di queste reazioni negative, la guida di Digital Trends per chi volesse abbandonare Instagram in segno di protesta (il blog, simpaticamente, scrive “ammutinamento”): una dozzina di nuove applicazioni, con diverse caratteristiche, e in fondo il link per rimuovere l’account Instagram. Tra le app consigliate, vi sono Pixlr-o-Matic, Camera+, PicPlz, mentre chi non volesse perdere le immagini caricate sul social network delle foto, può utilizzare questi utili software:

  • Instaport.Me per inviare le foto condivise su Instagram a un altro social network o a memorizzarle sul proprio disco rigido;
  • Copygram, utile per scaricare le immagini pubblicare come file.zip;
  • Instadrop, che collega Instagram con Dropbox.

Notizie su: ,