QR code per la pagina originale

Google Chrome 19, dal desktop ad Android

Google Chrome 19 beta permette di visualizzare il contenuto delle pagine web aperte su un desktop, per esempio, anche sul proprio smartphone Android.

,

Google Chrome 19 è stato rilasciato in versione beta e presto debutterà anche in una release stabile; non sono moltissime le funzionalità introdotte, ma nel mucchio ne spicca una che risulterà estremamente comoda per l’utenza Google: una funzione di sincronizzazione delle schede aperte che consente di visualizzare su Android ciò che era stato aperto sul browser del PC di casa.

«Immagina di aver guardato le indicazioni per un buon nuovo ristorante sul computer di casa. Più tardi, quando stai per uscire dal lavoro, ti rendi conto che non ricordi bene come arrivarci. Se solo potessi rapidamente ottenere le stesse indicazioni con un click! Beh, con l’ultima Beta di Chrome, ora è possibile. Quando sei connesso a Chrome, le schede che hai aperto su un solo dispositivo sono disponibili anche su tutti gli altri tuoi dispositivi», ha spiegato il team di Chrome attraverso un post condiviso sul proprio blog.

Per usufruire della funzionalità, non è necessaria alcuna impostazione particolare: basta semplicemente scegliere l’opzione “Altri dispositivi” quando si apre una nuova scheda su Chrome con il tasto destro del mouse. C’è un unico “difetto” strutturale al progetto: nel momento in cui si desidera sincronizzare le schede su due device, entrambi i browser devono essere aperti. La cosa sembra limitare in buona misura l’uso della funzione poiché lasciare il pc o il tablet acceso non è sempre possibile né consigliabile, dunque in mobilità è difficile poter fruire di una opportunità di questo tipo con la tranquillità di saper disponibile il client parallelo.

Google ha lavorato su tale feature per svariati mesi ed è pertanto adesso pronto a lanciarla in pasto al pubblico con la nuova beta gratuita di Chrome per Mac, Windows e Linux. Il requisito fondamentale per usufruire della funzionalità è avere un accout Google su ogni device utilizzato ai fini della sincronizzazione e del riconoscimento dell’identità.

Fonte: Chrome Blog • Notizie su: