QR code per la pagina originale

Google+ restyle: “più semplice, più bello”

Google annuncia un radicale restyling dell'interfaccia Google+: riguarda una nuova colonna a sinistra, lo Stream, la parte fotografica e altro ancora.

,

Più di 170 milioni di utenti hanno effettuato l’iscrizione a Google+, ma non basta: il gruppo di Mountain View guarda al futuro sperando di poter raggiungere una più numerosa fetta di consumatori e, soprattutto, sperando di riuscire a coinvolgere maggiormente gli stessi nelle dinamiche sociali del network. Nel tentativo di proporre una soluzione più fresca e di maggior appeal, viene introdotto così un radicale restyling con varie novità che saranno disponibili per tutta l’utenza fin dai prossimi giorni.

Google+, restyling

La nuova interfaccia di Google+ (immagine: Google Blog).

Innanzitutto varia in Google+ la disposizione delle icone, che sono state spostate dalla fascia in alto a una nuova colonna sulla sinistra, dinamica e personalizzabile a seconda dei gusti dell’utente. In futuro la stessa verrà arricchita da nuove icone, ma intanto si potrà avere a portata di mano una comoda soluzione per visualizzare il proprio profilo, le fotografie caricate, per pubblicarne di nuove e per rimanere aggiornati sulle Pagine altrui. Passando il mouse sopra ad un’icona, verrà fornita infatti una scorciatoia per effettuare rapidamente l’azione desiderata.

Le novità riguardano anche il flusso degli aggiornamenti, lo Stream, allargato e ridisegnato per offrire un maggiore spazio ai contenuti, il vero cuore di un qualunque social network. Viene resa più evidente la pubblicazione di nuovi post, link o immagini da parte dei contatti che si seguono, mentre in una piccola colonna presente sulla destra sarà possibile visualizzare i temi trend del momento, quelli maggiormente discussi su Google+ e vari contenuti scelti in base agli interessi di un determinato utente.

Il team di Google+ ha lavorato ulteriormente per espandere le funzionalità in ambito della condivisione fotografica: le immagini si visualizzeranno infatti con una dimensione maggiore, mentre il sistema in generale offre un modo più chiaro per comprendere quante volte una foto è stata condivisa e chi lo ha fatto. Anche gli album, poi, sono oggetto del restyling: è stato introdotto una nuova modalità di anteprima delle foto e anche le informazioni geografiche sul luogo in cui uno scatto è stato catturato fornisce dettagli più chiari.

Le novità sono state commentate in modo entusiastico da Vic Gundotra, vice presidente senior di Google e capo del progetto Google+: «Concentrandoci su di voi, sulle persone a cui tenete di più e sui progetti e le attività in cui siete coinvolti, continuiamo a migliorare tutte le caratteristiche che già conoscete e apprezzate, dalla Ricerca, alle Mappe, a Gmail e YouTube. Con i cambiamenti di oggi possiamo andare ancor più velocemente verso un’esperienza Google più semplice e più bella».

Google+ riparte insomma di qui, con un’opera di maquillage che riporta l’attenzione sul network e tenta di renderne più accattivante l’uso. L’inseguimento di Facebook impone ogni tentativo possibile, infatti, e l’interfaccia necessitava ora una rivisitazione strutturale strategica per meglio organizzare la summa delle novità che poco alla volta Google ha portato all’interno del servizio nel tempo.

Fonte: Google Blog • Via: TechCrunch • Notizie su: ,