QR code per la pagina originale

Intel Ultrabook: 75 nuovi modelli e prezzi in calo

Intel promette 75 nuovi ultrabook con prezzi da 699 dollari e display touchscreen per Windows 8.

,

Si avvicina il debutto dell’architettura Intel Ivy Bridge, sulla quale i maggiori produttori mondiali realizzeranno la seconda generazione di ultrabook, la nuova categoria di notebook che unisce potenza, autonomia e leggerezza. Dopo gli annunci effettuati al CES 2012, entro fine anno è previsto l’arrivo di altri 75 modelli, molti dei quali con prezzi più abbordabili.

Gli ultrabook non solo altro che i vecchi portatili ultrasottili equipaggiati con componenti hardware moderni e realizzati con materiali di qualità migliore. Per coniugare potenza e autonomia, i produttori hanno dovuto scegliere processori, display e SSD abbastanza costosi, per cui non sempre è stato rispettato il limite dei 1.000 dollari “consigliato” da Intel. Il chipmaker di Santa promette che i prossimi ultrabook, basati sui processori Core di terza generazione a 22 nanometri, avranno un prezzo base di 699 dollari, 100 in meno dei modelli attuali.

L’architettura Ivy Bridge introdurrà importanti miglioramenti prestazionali, in particolare nel comparto grafico. Le nuove GPU Intel HD Graphics 2500/4000 dovrebbero offrire una potenza fino al 70% superiore alle attuali GPU integrate nei processori Sandy Bridge, oltre alla possibilità di gestire tre monitor contemporaneamente.

Le novità non riguarderanno solo la dotazione hardware, ma anche il design dei futuri ultrabook. L’arrivo di Windows 8, previsto per ottobre, convincerà i produttori a realizzare modelli con display touchscreen e con un form factor ibrido, per unire in un unico dispositivo il meglio dei tablet e il meglio dei notebook. Un primo esempio di tali prodotti è rappresentato dal Lenovo IdeaPad Yoga, presentato al CES di Las Vegas. Oltre alla classica diagonale da 13,3 pollici, sono attesi numerosi modelli con schermi da 14 e 15 pollici.

Notizie su: ,