STARTUP BUS NEWS
QR code per la pagina originale

Microsoft sventa il blocco voluto da Motorola

Microsoft si impegna ad ottenere la licenza per l'uso di brevetti posseduti da Motorola: così sventerà il blocco dei suoi prodotti in Germania.

,

Uno dei tanti casi di presunti brevetti infranti tra Microsoft e Motorola sembra destinato a concludersi nel modo migliore per entrambe le parti. Il colosso di Redmond sventa per il momento l’ingiunzione chiesta dal rivale riguardo le vendite dei suoi prodotti in Germania, mentre quest’ultimo otterrà una sorta di risarcimento dovuto alla licenza che Microsoft si impegnerà a prendere su brevetti essenziali per gli standard MMI.

La sentenza di un giudice di Seattle arriva una settimana prima rispetto il pronunciamento di un tribunale tedesco, con sede a Mannheim. David Howard, vice consigliere di Microsoft, ha spiegato in un comunicato: «Motorola ha promesso di mettere i suoi brevetti a disposizione di Microsoft e di altre società a condizioni eque e ragionevoli. La sentenza odierna significa che Motorola non può impedire a Microsoft di vendere i suoi prodotti fino a quando la corte deciderà se abbiano o meno mantenuto la loro promessa».

Anche un rappresentante della controparte ha rilasciato un comunicato stampa ufficiale per fotografare la vicenda: «Come risultato dell’udienza di oggi, Microsoft si è impegnata a prendere in licenza i brevetti essenziali per determinati standard MMI. Il giudice stabilisce inoltre che Redmond ha diritto a un RAND basato su licenza. Il nostro obiettivo sin dall’inizio è stato quello di ricevere il giusto valore per l’utilizzo da parte di Microsoft della proprietà intellettuale di Motorola».

Microsoft sarà obbligata a versare una cifra di 100 milioni di dollari, così come stabilito da sentenza.

Commenta e partecipa alle discussioni