QR code per la pagina originale

Italia-Programmi.net, il punto della situazione

Italia-Programmi.net, finamente il sito truffa è stato oscurato del tutto ma purtroppo continuano ad arrivare i solleciti di pagamento e le minacce

,

Italia-Programmi.net, il noto portale truffa, è stato oscurato oramai da 10 giorni ed è venuto il momento di fare il punto della situazione. Pochi giorni fa, avevamo segnalato che il portale, nonostante l’oscuramento imposto dalla Procura di Milano, era ancora accessibile utilizzando un piccolo trucchetto. Fortunatamente nel corso dei giorni la situazione si è sbloccata e la maggior parte dei gestori ha aggiornato i propri DNS per impedire l’accesso a Italia-Programmi.net

A dire la verità, il sito non è oscurato al 100%, perché facendo alcune prove, variando i DNS, si riesce ancora parzialmente ad aprirlo, ma per accedervi oggi, bisogna davvero volerlo, e dunque possiamo dire che il rischio di cadere per sbaglio nelle grinfie di questo portale truffa sembra quasi del tutto scongiurato.

Sfortunatamente però, i solleciti di pagamento, con annesse minacce, inviati da Italia-Programmi.net, continuano ad arrivare copiosi sia via email che tramite posta tradizionale. La conferma l’abbiamo purtroppo direttamente sul nostro blog, con decine di testimonianze al giorno di nuovi utenti che ci segnalano l’arrivo dei tanto odiati solleciti di pagamento.

Ribadiamo a questo punto che le lettere o le email con i solleciti di pagamento che sono arrivate o che arriveranno sono tutte carta straccia.

Italia-Programmi.net è una truffa e dunque nulla è dovuto a loro e le minacce di ipotetiche cause in tribunale sono solo parole buttate al vento per spaventare. Nessuna autorità giudiziaria potrà mai contattarvi per richiedervi il pagamento della fattura di Italia-Programmi.net.

Se riceverete nei prossimi giorni il sollecito di pagamento, potrete scegliere di ignorarlo o di denunciare Italia-Programmi.net alla polizia della vostra città, seguendo le indicazioni di quanto spiegato da noi poco tempo fa.

A tal proposito, sembra che sia stato arrestato e denunciato per frode informatica dai carabinieri della Spezia un uomo ungherese di 64 anni che verrebbe identificato dalle autorità come una delle menti di Italia-Programmi.net.

Notizie su: