STARTUP BUS NEWS
QR code per la pagina originale

Microsoft progettava l’iPhone già vent’anni fa

Da un'intervista all'ex-capo tecnico di Microsoft, si scopre che l'azienda di Redmond aveva già tra le mani un possibile iPhone 20 anni fa

,

Secondo quanto riportato da un articolo del magazine statunitense Men’s Journal, l’ex-capo ufficio tecnico di Microsoft, Nathan Myhrvold, avrebbe anticipato di molto tempo l’avvento degli smartphone sul mercato della telefonia mobile, arrivando parecchio prima anche di Apple e del suo iPhone.

Rispetto all’articolo rilasciato qualche tempo fa su American Life, dove il ricercatore americano veniva dipinto come un provocatore e rivendicatore di brevetti, il Myhrvold descritto su Men’s Journal si rivela un personaggio sereno e dotato di una genialità cristallina.

Nel 1991, Myhrvold aveva già pensato allo sviluppo di un prodotto simil-iPhone nel più minimo dettaglio, descrivendolo come un “portafogli digitale” che sarebbe stato in grado di consolidare tutte le comunicazioni personali come telefonia, uso del GPS, gestione del calendario, blocco note, contatti e persino un sistema di raccolta per libri e musica. Il device pensato oltre venti anni fa avrebbe potuto registrare e archiviare tutto quanto, perlomeno sulla carta, con un prezzo non proprio elevatissimo rispetto al mercato di quei tempi, e che si sarebbe aggirato fra i 400 e i 1000 dollari.

Nonostante i buoni presupposti, Microsoft era fin troppo attenta ai costi e non aveva nessuna intenzione di rischiare le proprie finanze per concretizzare l’avveniristica idea di Myhrvold, che comunque non assicurava un successo garantito e proporzionale alle ingenti spese di produzione. Oggi l’ex tecnico dell’azienda di Redmond ammette che si sarebbe potuto osare di più e che «una delle più grandi cose che Apple e Jobs erano molto bravi a fare era l’avere il coraggio per realizzare qualcosa di molto diverso».

Commenta e partecipa alle discussioni