QR code per la pagina originale

Valve e Apple lavorano a una console?

Il CEO di Apple, Tim Cook, incontra rappresentanti di Valve: nasce una potente alleanza per la creazione di videogiochi.

,

Valve e Apple avrebbero deciso di mettere insieme le loro forze per dare vita a una console per videogiochi. L’importante indiscrezione sta dominando la rete Internet nelle ultime ore e racconta di Tim Cook, amministratore delegato del colosso di Cupertino, che avrebbe recentemente tenuto un incontro con rappresentativi di Valve Software, la casa dietro Steam, la famosa piattaforma di distribuzione digitale di videogiochi per PC. Difficile dire di cosa abbiano parlato, ma qualcuno spera nella nascita di una potente allenza per far breccia nell’affollato mercato dell’intrattenimento elettronico. Le ipotesi tuttavia sono diverse.

Potrebbe innanzitutto non esserci niente di che: Valve, secondo alcune assunzioni in atto nella compagnia, starebbe lavorando infatti a dell’hardware inedito non meglio specificato per dare vita a nuove esperienze di gioco e potrebbe semplicemente aver richiesto la consulenza di Apple in tal senso.

Alex Heath, giornalista del noto portale dedicato al mondo Apple, Cult of Mac, pensa invece che dietro l’incontro ci sia qualcosa di più. Valve e Cupertino avrebbero intenzione di stringere un’alleanza per entrare prepotentemente nel settore hardware dell’industria dei videogiochi. Secondo le fonti di Heath, Apple potrebbe lanciare il suo TV insieme a una tecnologia molto simile a quella pensata da Microsoft con Kinect per Xbox 360, basando dunque l’esperienza di gioco sul motion control e sui comandi vocali.

Adrian Kingsley-Hughes di Forbes non è d’accordo però con questa ipotesi. Prima di tutto perché il catalogo Steam per giochi Mac non è esattamente ricchissimo, anzi è estremamente povero rispetto la controparte offerta su PC.

In secondo luogo Apple potrebbe far da sé, e sviluppare un box da collegare alla TV che permetta agli appassionati di giocare con i titoli iOS comodamente seduti sul divano, magari con quel controller da gioco che starebbero sviluppando nei laboratori di Cupertino. Senza contare che iPhone e iPad sono già predisposti a questo tipo di esperienza: si chiede Kingsley-Hughes, che senso avrebbe rischiare sviluppando una console? Dopotutto, aggiungiamo noi, il precedente targato Apple Pippin induce alla prudenza.

Notizie su: ,