QR code per la pagina originale

Apple e Samsung cercano l’accordo

I CEO di Apple e Samsung si incontreranno nei prossimi 90 giorni per cercare di trovare un accordo e mettere fine alla guerra legale.

,

Gli amministratori delegati di Apple e Samsung, Tim Cook e Gee-Sung Choi, si incontreranno entro i prossimi 90 giorni per cercare di trovare un accordo volto a mettere definitivamente fine alle diatribe legali tra le due società.

La decisione è stata presa dal giudice Lucy Koh con piena disponibilità da entrambe le parti, come riporta Foss Patents e conferma Reuters, che si sono messe subito a disposizione nel tentativo di mettere una pietra sopra tutto e ricominciare. L’ipotesi più accreditata al momento è che Tim Cook accetti un accordo mediato, il quale sta adottando un approccio diverso da quello forse troppo “emotivo” di Steve Jobs.

Entrambi i CEO saranno accompagnati dai rispettivi consiglieri generali: all’incontro, che si terrà a San Francisco, presiederà anche il magistrato Joseph C. Spero nel ruolo di mediatore. Evidentemente la Corte è un po’ stanca delle continue battaglie legali tra i due colossi che spesso portano a spendere risorse e tempo per questioni oggettivamente futili. Apple e Samsung stesse del resto non possono continuare a far ingrassare i portafogli di esperti e avvocati per arrivare a risoluzioni che ogni volta non portano a nulla o a vittorie di Pirro.

L’incontro chiarificatore in questo senso è molto importante, con la speranza che si risolva in maniera positiva e permetta ai due colossi di continuare a lavorare senza star a pensare troppo al concorrente. Chiaramente il giudice può solo invitare Apple e Samsung a tentare di trovare un accordo e c’è il rischio che la guerra legale continui come accaduto tra Google e Oracle, quando nemmeno una conferenza di mediazione era riuscita a mettere fine alla diatriba. Ma già l’apertura di Tim Cook nei confronti di Android, al contrario del risoluto Steve Jobs, è la dimostrazione di un nuovo e più ragionevole corso della mela morsicata.

Notizie su: