QR code per la pagina originale

Windows Phone 8: maggiore personalizzazione per gli OEM?

Microsoft potrebbe consentire ai produttori di installare interfacce personalizzate, come Sense di HTC e TouchWiz di Samsung.

,

Una delle principali critiche rivolte a Windows Phone da parte dei produttori riguarda l’impossibilità di apportare modifiche all’interfaccia utente. Microsoft ha imposto rigide specifiche tecniche per realizzare gli smartphone di prima e seconda generazione, ma qualcosa potrebbe cambiare con l’arrivo di Windows Phone 8.

In realtà, Nokia avrebbe la possibilità di cambiare l’interfaccia Metro, ma non ha messo in pratica nessuna modifica per conservare la stessa esperienza d’uso, nel caso in cui gli utenti decidessero di acquistare un altro terminale Windows Phone. L’unica libertà che il produttore finlandese si è concessa (prevista dall’accordo con Microsoft) è l’installazione di applicazioni esclusive sui modelli della serie Lumia.

Secondo il sito Netbook News, nel corso di un summit che si svolgerà a Reading nel Regno Unito, l’azienda di Redmond dovrebbe discutere con gli OEM proprio della personalizzazione dell’interfaccia utente. L’agenda dell’incontro prevede, infatti, l’argomento “Customization & Differentiation opportunities”, ovvero “Opportunità di personalizzazione e differenziazione”. Ciò non implica necessariamente che verrà dato ampio spazio ai produttori, ma solo che inizierà una discussione sulla questione. È invece certo che HTC e Samsung non vedono l’ora di installare sui dispositivi Windows Phone le loro interfacce Sense e TouchWiz.

Microsoft ha sempre negato questa possibilità per non causare la “frammentazione” della piattaforma, ma potrebbe anche rivelarsi un’ottima occasione per guadagnare maggiori quote di mercato. Gli altri argomenti che verranno trattati nel corso del summit riguardano lo sviluppo di applicazioni per Windows Phone 8, le nuove funzionalità di Apollo e la programmazione relativa al lancio delle prossime versioni del sistema operativo.

Notizie su: ,