QR code per la pagina originale

Pixel Qi, un display migliore del Retina

Pixel Qi è al lavoro un display di nuova generazione con risoluzione identica al display Retina del nuovo iPad, ma che consumerà molto meno.

,

Pixel Qi, nota azienda della Silicon Valley impegnata nello sviluppo di display LCD innovativi per dispositivi mobile, è al lavoro su un nuovo tipo di schermo di ultima generazione in grado di soddisfare e superare la qualità del Retina display del nuovo iPad. Basso costo e bassi consumi, infatti, non bastano più: Apple ha imposto il paradigma della qualità e la Pixel Qi si trova in qualche modo costretta a rispondere.

Attraverso un post condiviso sul blog ufficiale della società, la fondatrice e CEO Mary Lou Jepsen ha infatti comunicato che Pixel Qi sta collaborando con alcuni partner e che il nuovo display è già in fase di finalizzazione; a quanto pare, la risoluzione del pannello sarà al pari di quella offerta dallo schermo Retina del nuovo tablet con la mela morsicata, ovvero di 2048×2536 pixel, ma che la tecnologia inserita andrà ad incidere meno sull’autonomia della batteria, come mostrato con il grafico elargito per l’occasione.

Pixel Qi Display

Pixel Qi Display

La Jepsen ha sottolineato che, secondo le informazioni da lei in possesso, circa il 90% della batteria del nuovo iPad viene utilizzata per far funzionare il display ad alta risoluzione, pertanto pare che Pixel Qi voglia immettere sul mercato dei display che lavorino a basso consumo di energia, nello specifico circa 100 volte in meno del picco massimo di dispendio energetico del nuovo tablet di Apple. Il tutto senza che la qualità delle immagini mostrate su schermo venga penalizzata, sia nella risoluzione che nel contrasto, nella saturazione del colore e nell’angolo di visione.

Nessuna altra informazione è stata diramata circa il periodo in cui tali pannelli debutteranno sul mercato e in quali dispositivi mobile troveranno applicazione. Si ricorda che il più recente display lanciato sul mercato dalla medesima azienda è quello inserito nell’OLPC XO 3.0.

Commenta e partecipa alle discussioni