QR code per la pagina originale

Skype, su Windows Phone in versione 1.0

Skype rilascia la versione 1.0 per Windows Phone: una versione che non migliora la situazione di un'app piena di lacune sulla piattaforma Microsoft.

,

«Immagina di poter parlare con parenti, amici e colleghi ovunque nel mondo e di poterli vedere come se fossero nella tua stessa stanza. Skype è proprio questo». Anche su Windows Phone. E ora anche senza l’appellativo di “beta“, assenza peraltro più formale che non effettiva in virtù delle molte lacune che ancora il servizio presenta sulla piattaforma mobile Microsoft.

La prima beta del servizio VoIP è stata presentata nelle settimane scorse introducendo per la prima volta Skype su Windows Phone per far seguito all’acquisizione di Skype da parte della Microsoft. Fin dall’inizio, però, il servizio ha consegnato all’utenza una parziale delusione poiché la versione non sembrava all’altezza delle aspettative, offrendo meno opzioni e funzionalità di quante non siano disponibili ad esempio su iOS o Android. La versione 1.0 ufficiale non cambia il quadro della situazione: le mancanze rimangono (impossibile far girare in background l’applicazione, il che impedisce la piena reperibilità su mobile) ed il salto alla versione 1.0 è soltanto un passo dovuto che sancisce l’inizio ufficiale del percorso di Skype sulla terza piattaforma mobile dopo aver già anzitempo conquistato le altre due.

La nuova versione consente, rispetto a quella precedente, le chiamate ai numeri fissi ed una miglior gestione dei contatti. Chi avesse installato la beta potrà passare alla 1.0 reinstallando manualmente l’applicazione tramite l’apposita pagina Web o tramite marketplace. L’utenza Skype dovrà ora attendere una beta ulteriore con la quale portare avanti una integrazione ben più radicale dell’app nel sistema. Il tutto sembra possa essere possibile, però, soltanto con la prossima versione di Windows Phone, quando Microsoft metterà finalmente a frutto il proprio lavoro con Skype raccogliendo così quelle ambizioni acquistate a caro prezzo con un esborso pari a 8,5 miliardi di dollari.

L’app è disponibile in 18 lingue (italiano compreso) ed è certificata per i seguenti smartphone:

• Nokia Lumia 710
• Nokia Lumia 800
• Nokia Lumia 900
• HTC Titan
• HTC Radar
• Samsung Focus S
• Samsung Focus Flash

Fonte: Windows Phone Marktplace • Via: The Verge • Notizie su: