QR code per la pagina originale

iPhone 5: tasto home riprogettato

iPhone 5 presenta un nuovo tasto home: esternamente è identico a iPhone 4S, internamente vede una nuova struttura per liberare spazio hardware.

,

iPhone 5 potrebbe presentare delle novità per quanto riguarda il tasto home. Non vi sarà la sua scomparsa, così come erroneamente vociferato già prima del rilascio del nuovo iPad, ed esternamente rimarrà uguale a quello già in dotazione su iPhone 4S e sui precedenti modelli. A cambiare sarà, invece, la sua struttura interna.

La struttura attuale del pulsante home prevede, all’interno del dispositivo, due alette laterali affinché il tasto rimanga stabile nel suo alloggio. Secondo alcune fonti, e alcune immagini, trapelate nella giornata di ieri e ribattute da AppleBitch e AppleInsider, il nuovo pulsante sarà invece differente. Niente più alette laterali, ma un unico bordo a ricoprirne l’intero perimetro. La soluzione dovrebbe rendere il pulsante più stabile, meno “mobile” al tatto e, con tutta probabilità, potrebbe aiutare a liberare dello spazio interno per altre componenti hardware.

Come già noto, iPhone 5 dovrebbe essere sottoposto a un completo redesign rispetto a iPhone 4S. Niente più forme squadrate e cover in speciale vetroceramica: il nuovo melafonino sarà in alluminio unibody, forse addirittura costruito con l’innovativo metallo Liquid Metal. Lo spessore si vocifera sarà particolarmente ridotto, grazie anche a un nuovo pannello touchscreen a singolo strato, e quindi il nuovo tasto home potrebbe andare nella direzione del risparmio di spazio in profondità.

Per molto tempo si è anche ipotizzato che iPhone 5 potesse dare l’addio definitivo al pulsante – unico comando fisico sul lato frontare del dispositivo – o presentarne uno dalle dimensioni ovali e maggiori. A quanto pare, però, a livello di estetica Cupertino avrebbe deciso di rimanere sul classico. Non resta che attendere il lancio del device, di cui non è ancora stata stabilita una data precisa: per alcuni, iPhone 5 potrebbe già apparire al WWDC estivo, per altri si dovrà attendere ottobre, a un anno esatto dal lancio del precedente melafonino.

Notizie su: