QR code per la pagina originale

Q2 2012, tutti i guadagni di Apple

110 miliardi di dollari in riserve di liquidità per Apple, ma non solo: cifre in crescita per tutti i settori.

,

Apple vanta un patrimonio in riserve di liquidità di 110 miliardi di dollari, lo annuncia l’amministratore delegato Tim Cook durante l’ultima conferenza finanziaria con gli investitori, dove ha parlato anche del rapporto tra la mela morsicata e Android, diverso da quello voluto da Steve Jobs. Ma sono soprattutto le cifre, relative al secondo trimestre dell’anno finanziario 2012, a impressionare azionisti e addetti ai lavori. Solo a settembre, le riserve di liquidità ammontavano a 81,5 miliardi di dollari. Nel giro di sei mesi è stata registrata una crescita che testimonia uno stato di salute a dir poco positivo per il colosso di Cupertino.

Ottime cifre che arrivano anche ovviamente dal panorama iTunes e iOS. Ad oggi, i guadagni da iTunes ammontano a 1,9 miliardi di dollari, per una crescita del 35 percento su base annua. L’App Store vanta oltre 600.000 applicazioni, cui 200.000 di queste sono state realizzate specificatamente per tablet iPad.

I dispositivi iOS venduti ammontano a 385 milioni di unità, e generano guadagni, nello specifico, di 22,7 miliardi di dollari dall’universo iPhone, di 6.6 miliardi da iPad e accessori specifici e 7,7 milioni dalle diverse tipologie di lettori multimediali iPod. Crescono anche le entrate provenienti dalle vendite al dettaglio, per incassi pari a 4,4 miliardi di dollari, 8 percento in più rispetto lo stesso periodo preso in considerazione lo scorso anno.

In tutto il mondo sono presenti 363 punti di vendita Apple Store, con 12,2 milioni di dollari di ricavo medio per ciascuno. Gli Apple Store, come è facile immaginare, sono molto visitati: 18.000 clienti ogni settimana per ogni negozio, per un totale su base annua di circa 85 milioni di persone. Infine, positive anche le vendite di Mac proprio all’interno dei punti vendita, per 826.000 unità.

Notizie su: ,