QR code per la pagina originale

HTC, in arrivo il primo Facebook Phone

Facebook e HTC sarebbero al lavoro per il primo Facebook Phone, il cui lancio sul mercato potrebbe avvenire entro il terzo trimestre dell'anno.

,

Così come Google e Samsung portano avanti una partnership di lunga durata per lo sviluppo della linea Nexus, Facebook avrebbe trovato in HTC il produttore ideale per stringere una partnership in grado di dar vita ad un device che, facendo leva sul proficuo rapporto tra social networking e mobilità, possa riuscire a conquistarsi una fetta di mercato a vantaggio di entrambe le parti.

Nasce da questa collaborazione, insomma, il primo vero Facebookfonino. E l’esordio potrebbe avvenire già entro l’autunno.

L’interesse è del resto reciproco: HTC ha interesse a trovare una leva in grado di rialzarne le sorti e Facebook, con i suoi 900 milioni di utenti attivi, è ad oggi l’elemento con il maggior potenziale a disposizione; per contro Facebook sembra voler incidere con maggior decisione sul mondo mobile e per questo motivo potrebbe impegnarvisi direttamente tramite la produzione di un device dedicato nel quale HTC potrebbe riversare la propria esperienza, la propria tecnologia, i propri brevetti ed il proprio interesse.

Secondo quanto appreso da DigiTimes, le parti sarebbero in contatto per dar vita ad un device unico nel suo genere, profondamente integrato nel social network ed in grado di andare ben oltre a quanto finora proposto con  vari Salsa e ChaCha. I dettagli sono ancora celati, ma il progetto consentirebbe ad HTC di tornare in ballo dalla via principale ed è altresì chiaro l’interesse di Facebook in questa direzione. Più difficile è capire come le parti possano riuscire a mettere assieme qualcosa in grado di sfidare realmente da vicino Android, iOS o Windows Phone e come il progetto possa porsi di fronte a tali realtà già affermate.

Una eventuale integrazione con Windows Phone avrebbe un senso compiuto, ma ad oggi non se ne ha traccia: entro il terzo trimestre dell’anno il nuovo concept potrebbe essere realtà ed a quel punto il quadro mobile andrebbe ad arricchirsi di un nuovo, ulteriore e differente tassello.

Fonte: DigiTimes • Via: CNet • Notizie su: