QR code per la pagina originale

E-Commerce: accordo Adiconsum e Netcomm per tutelare i consumatori

Adiconsum e Netcomm hanno siglato un accordo per istituire le linee guida per l'e-Commerce italiano

,

Adiconsum e Netcomm, il Consorzio del Commercio Elettronico Italiano, hanno siglato un accordo per consentire al settore dell’e-Commerce in Italia di spiccare finalmente il volo. L’e-Commerce nel nostro Paese, nonostante sia visto come una delle leve per spingere in alto l’economia dell’Italia, sta vivendo un momento non felicissimo. Da una parte abbiamo infatti i consumatori che ancora non si fidano totalmente a comprare su Internet e dall’altra abbiamo troppi disservizi da parte dei portali di vendite online.

Adiconsum e Netcomm, con questo accordo, vogliono non solo informare maggiormente gli utenti sulle possibilità e rischi dell’acquisto online, ma anche creare alcuni standard da seguire per chi volesse vendere online.

Come primo passo, verranno creati dei corsi di formazione di informazione e orientamento in cui potranno partecipare sia gli utenti in veste di possibili clienti che gli operatori del settore. Verrà inoltre istituita una capillare rete di monitoraggio per prevenire, rilevare e soprattutto risolvere eventuali problematiche.

Adiconsum e Netcomm istituiranno anche un tavolo tecnico da cui dovranno emergere le linee guida per offrire un approccio standard qualitativo all’attività in rete dell’e-Commerce.

Da questo tavolo tecnico dovranno emergere per esempio anche le linee guida su come gestire in maniera standard eventuali reclami sulle gestione degli ordini dell’e-Commerce.

Piena soddisfazione per l’accordo da parte del segretario generale Adiconsum Pietro Giordano che afferma:

La firma di questo accordo non rappresenta un punto di arrivo, ma un punto di partenza. Nel settore dell’e-Commerce c’è ancora molto da fare, soprattutto per garantire maggiormente il consumatore.

Il presidente di Netcomm Roberto Liscia ha invece commentato l’accordo affermando che:

Insieme daremo avvio a un percorso che agevolera’ lo sviluppo del commercio elettronico italiano, per molti aspetti ancora indietro rispetto agli altri paesi europei. L’accordo permettera’ di avvicinare sempre piu’ a questo canale di acquisto i consumatori ancora diffidenti, facendo loro apprezzare gli innegabili vantaggi che offre.

Notizie su: