QR code per la pagina originale

Google Project Glass, la prima fotografia scattata

Sebastian Thrun di Google X indossa gli occhiali Google Project Glass per scattare una fotografia a Charlie Rose, che lo ha intervistato.

,

Google Project Glass, ovvero gli occhiali per la realtà aumentata che tanto hanno attirato l’interesse degli appassionati di tecnologia, sono stati presentati da Mountain View qualche settimana fa, ma nessuno sa ancora se il prototipo mostrato è davvero funzionante o meno. Almeno fino ad oggi, dato che è possibile vederli indossati da un membro del team Google X. Nell’occasione, è giunto anche un primo scatto fotografico di prova effettuato con questa peculiare tecnologia.

Nelle scorse settimane si era già visto Sergey Brin indossarli, mentre ora è il turno di Sebastian Thrun, fondatore di Google Project X. Intervistato da Charlie Rose, l’uomo indossa infatti un paio di Google Project Glass e ha discusso i progressi fatti con il primo prototipo. Quando è stato chiesto lui cosa potrebbero fare questi occhialini, ha catturato una fotografia e l’ha condivisa su Google+: è quella visibile in apertura di questa notizia.

L’immagine è stata postata il 19 aprile e il commento non lascia spazio ad alcun dubbio circa il fatto che sia stata catturata proprio con Google Project Glass: “Ho scattato questa fotografia durante l’intervista”, ha scritto Thrun. Inoltre, ha anche descritto qualche funzionalità che gli occhiali per la realtà aumentata potrebbero offrire: dettare un messaggio di posta elettronica tramite la voce o ascoltarli invece di leggerli, insomma più o meno ciò che è stato mostrato attraverso il video condiviso da Mountain View per l’annuncio del progetto.

C’è da dire che, nonostante gli occhiali mostrati da Thrun siano ancora solo un prototipo, la fotografia catturata appare di buona qualità. Non è noto quanti siano i megapixel del sensore della fotocamera integrata nel dispositivo, ma di certo il pubblico e gli esperti sono in attesa di vedere qualcosa di più circa questa interessante tecnologia, che si spera venga spiegata nel dettaglio a breve.

Notizie su: